Ruba le bottiglie all’Unes di via Marsala e si giustifica: “Le ho prese all’Esselunga”

Aveva già più volte tentato di rubare all'interno del supermercato. Infatti il direttore conosceva ormai anche il suo nome e cognome

Ruba le bottiglie all’Unes di via Marsala e si giustifica: “Le ho prese all’Esselunga”
Cronaca 25 Luglio 2017 ore 10:08

E’ successo ieri all’Unes di Via Marsala: l’uomo è un 38enne italiano senza fissa dimora

La dinamica del furto all’Unes di Via Marsala

Aveva già più volte tentato di rubare all’interno del supermercato. Infatti il direttore conosceva ormai anche il suo nome e cognome. Questa volta però a intercettare B.M. classe 1979, italiano senza fissa dimora, sono intervenuti anche gli agenti della Polizia di Stato, ed ora è indagato per furto.

E’ accaduto ieri mattina, alle 11.30 in via Marsala. L’uomo è entrato all’interno del supermercato “Unes” e, arrivato nella corsia del superalcolici, ha iniziato a nascondere alcune bottiglie sotto la maglietta. Il responsabile di negozio conoscendo il soggetto ne ha seguito gli spostamenti e una volta giunto in cassa lo ha invitato a tirar fuori la merce. Cosa che il 38enne ha fatto solo in parte, dicendo però di averle comprate poco prima all’Esselunga.

Il responsabile del negozio rendendosi conto che l’uomo nascondeva altra merce ha allertato la Polizia di Stato. Nel mentre però il 38enne si è allontananto dal supermercato imboccando a piedi via Machiavelli.

L’intervento delle Forze dell’Ordine

Grazie alla segnalazione e alla descrizione fornita dal direttore gli agenti, giunti sul posto, lo hanno rintracciato immediatamente. La perquisizione però ha dato esito negativo, così come la perlustrazione di alcuni cestini nelle vicinanze. L’uomo, subito riconosciuto dai dipendenti del supermercato, non ha voluto fornire i documenti ed è stato portato in Commissariato per per essere sottoposto ai rilievi foto-dattiloscopici al fine di risalire alla sua esatta identità.

L’uomo, che ha numerosi precedenti per lo stesso reato, è ora indagato per furto ed è in attesa di formale denuncia della parte lesa.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità