Gallina presa a calci a Padova: caccia ai bulli VIDEO

Un gruppo di liceali stava festeggiando il 18esimo compleanno di uno di loro.

Gallina presa a calci a Padova: caccia ai bulli VIDEO
15 Gennaio 2019 ore 14:41

Non solo animalisti: ha sollevato indignazione unanime il video di una gallina presa a calci come un pallone divenuto virale in Rete.

Il filmato girato a Padova

Un gruppo di liceali allo stato brado nel centro di Padova avrebbe messo in atto il crudele “gioco” durante i festeggiamenti per il 18esimo compleanno di uno di loro. Ed ora è caccia al “branco” di giovani senza scrupoli, che rischiano una denuncia per maltrattamenti.

Gallina presa a calci come un pallone: caccia ai bulli

Come racconta il nostro portale veneto VeronaSettegiorni.it, non sarà probabilmente difficile risalire ai responsabili, dato che il video è stato reso pubblico nelle “Storie” del profilo Instagram di uno di loro.

Crudeltà verso gli animali

Purtroppo le cronache, anche recenti, sono piene di casi di efferata crudeltà nei confronti degli animalia tutte le latitudini.

Una volpe morta. Appesa per le zampe posteriori senza vita a un gancio fissato alla recinzione del gattile di Cantù. CONTINUA SU GIORNALEDICOMO.IT

Un cane impiccato e polli sbranati a Buscate, cuccioli morti a causa del freddo a Rescaldina: è caccia al killer di animali nell’hinterland a Nord di MilanoCONTINUA SU SETTEGIORNI.IT

Un trasportino, con all’interno una gattina morta di fame e di sete, in avanzato stato di decomposizione, è stato ritrovato a pochi passi dal canile di MonzaCONTINUA SU GIORNALEDIMONZA.IT

Polpette ripiene di chiodi e pezzi di vetro: ennesimo inqualificabile gesto di crudeltà nei confronti degli animali in Canavese, vicino a Torino. Solo qualche mese prima si erano registrati diversi casi di gatti feriti da proiettili sparati da armi ad aria compressa e non: CONTINUA SU ILCANAVESE.IT

Sempre in Canavese era stato ritrovato “Apollo”, uno stallone bianco di 20 anni, con segni di violenze sul corpo.

Dalla Valtellina invece l’assurda storia di Bobo e Lea, due cani bruciati vivi nella notte perché avevano commesso un unico errore, abbaiare: CONTINUA SU GIORNALEDISONDRIO.IT

Adottati nel Lecchese (uno dall’onorevole Michela Vittoria Brambilla) i cuccioli della cagnetta simbolo degli animalisti. Luce era stata incaprettata e sepolta viva sotto gli arbusti in un terreno incolto alla periferia di un paese della provincia di Cosenza. Era entrata in coma e poi su segnalazione di alcuni passanti era stata soccorsa dai volontari: CONTINUA SU GIORNALEDILECCO.IT

Nel Vercellese, un cucciolo di pitbull è stato colpito con una freccia lanciata da una balestra. L’unica fortuna è che la freccia si era fermata a pochi centimetri dalla vena aorta, altrimenti l’animale sarebbe morto dissanguato: : CONTINUA SU NOTIZIAOGGI.IT

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia