Gattina incastrata in un tubo salvata dai pompieri

I Vigili del fuoco sono intervenuti con un flessibile, liberando la micia, che è stata chiamata "Tartina". Provvidenziale l'intervento della onlus Amici di Eddy. A farsi da intermediario per trovarle un ricovero anche un assessore

Gattina incastrata in un tubo salvata dai pompieri
05 Giugno 2018 ore 11:45

Gattina incastrata in un tubo salvata dai pompieri. I Vigili del fuoco sono intervenuti con un flessibile, liberando la micia, che è stata chiamata “Tartina”. Provvidenziale l’intervento della onlus Amici di Eddy. A farsi da intermediario per trovarle un ricovero anche l’assessore al Bilancio Nicoletta Pini.

Gattina incastrata salvata dai Vigili del fuoco

L’intervento dei Vigili del fuoco è avvenuto giovedì notte, in viale Gramsci, a Sesto San Giovanni. A rischiare la vita è stata una gattina della vicina colonia felina rimasta incastrata, in condizioni critiche, all’interno di un tubo di un cantiere edile. Ad allertare il 115 è stata Simona Dello Russo, della onlus Amici di Eddy, contattata dai cittadini allarmati dagli strazianti miagolii della gatta.

E’ stata ribattezzata “Tartina”

Una volta tagliato il tubo con il flessibile e liberata “Tartina” (così è stata chiamata la gatta), l’assessore al Bilancio Nicoletta Pini ha cercato di affidarla al canile Fusi di Lissone, che però – non disponendo di una struttura di ricovero ospedaliero, ma solo di degenza post intervento – ha dovuto declinare. Risolutivo l’intervento di Simona, che ha portato la micia, a proprie spese, presso la clinica privata Gran Sasso dove è stata curata. Dalla vicenda è emersa, come spiegano dalla onlus, la necessità che il Comune sottoscriva una convenzione con una clinica privata adatta al soccorso di gatti feriti.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia