Ad Agrate Brianza

Germano reale e tartaruga trovati in un cortile: una storia e lieto fine solo a metà FOTO

Il primo è riuscito a salvarsi mentre la seconda purtroppo non ha superato la notte a causa di una emorragia interna. 

Germano reale e tartaruga trovati in un cortile: una storia e lieto fine solo a metà FOTO
Vimercatese, 30 Luglio 2020 ore 09:04

Agrate: germano reale e tartaruga trovati in un cortile. Una storia e lieto fine solo a metà. Il primo è riuscito a salvarsi mentre la seconda purtroppo non ha superato la notte a causa di una emorragia interna.

Agrate: germano reale e tartaruga trovati in un cortile

Un altro recupero avvenuto grazie alla segnalazione di cittadini che hanno preso a cuore le sorti degli animali selvatici in difficoltà. Questa volta è avvenuto ad Agrate Brianza: protagonista è stato il padre di un nostro collega del Giornale di Monza che ha scoperto, in un cortile, non lontano dalla propria abitazione, un esemplare di germano reale e una piccola tartaruga d’acqua. Immediatamente è stata allertata la struttura Enpa di via San Damiano. Sul posto sono arrivati Federica e Stano, due giovani volontari.

La femmina di germano, un esemplare molto giovane, era finita nel cortile probabilmente dopo i primi tentativi di volo e si era rintanata sotto a un cespuglio, incapace di ritornare nelle vicinanze dello stagno in cui era nata. Nello stesso cortile c’era anche la tartaruga acquatica, che purtroppo è apparsa subito in gravi condizioni a causa del sangue che fuoriusciva dalle narici a ogni respiro, inequivocabile segnale di un’emorragia interna.

La tartaruga sarebbe precipitata da un balcone

I volontari Enpa hanno poi scoperto che la tartaruga era detenuta in condizioni assolutamente non idonee: sul balcone di un
palazzo vicino in una bacinella piena d’acqua, da cui è potuta uscire precipitando dal balcone stesso. Arrivata al rifugio, visitata da un veterinario che ne ha diagnosticato le gravi condizioni, a causa delle lesioni interne purtroppo non ha superato la notte.

La germanina ha trovato compagnia

È andata per fortuna molto meglio alla piccola germana: è stata liberata nel laghetto del rifugio di via San Damiano dove sguazza insieme agli altri compagni recuperati precedentemente. Da qui sarà libera di spostarsi e di involarsi quando ne avrà le capacità.

7 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia