Macabra scoperta

Giallo a Biassono, trovate ossa umane

I reperti sono stati rinvenuti in una cassetta di zinco, sulla vicenda indaga la Procura.

Giallo a Biassono, trovate ossa umane
Cronaca Caratese, 20 Aprile 2021 ore 17:23

Giallo a Biassono, in un boschetto sono state trovate ossa umane.

Trovate ossa umane

Tre teschi e ossa umane sono stati rinvenuti in un’area verde al confine con Macherio, a due passi dal Santuario della Madonna della Brughiera. Secondo quanto si è appreso, a dare l’allarme è stata una donna che nel pomeriggio di venerdì, mentre faceva trekking, si è imbattuta nella macabra scoperta. I reperti sono stati trovati adagiati alla vegetazione, in un’area a ridosso del cimitero comunale di Macherio. Sul posto sono quindi intervenuti gli agenti di Polizia locale, coordinati dal comandante Francesco Farina, e il sindaco, Luciano Casiraghi, avvisato dell’accaduto e accompagnato dal dirigente comunale del settore Patrimonio, Luigi Pertile.

Il sopralluogo del sindaco

"Venerdì pomeriggio sono stato avvisato del ritrovamento delle ossa da un passante - riferisce il sindaco Luciano Casiraghi - Mi sono recato subito sul luogo del ritrovamento, una zona in cui sono presenti tante abitazioni  abbandonate perché si tratta dell’area che sarà interessata dal passaggio di Pedemontana. Ho chiesto al sindaco di Macherio, Mariarosa Redaelli, se per caso avesse ricevuto qualche segnalazione di fatti accaduti al cimitero, in quanto confinante con il nostro Comune e con il luogo dove sono state trovate le ossa, ma mi ha detto di non aver ricevuto alcuna segnalazione. Sulla provenienza al momento non sappiamo nulla perché sulla cassetta che conteneva le ossa non c'era scritto niente". Sulla vicenda indaga la Procura.

Il servizio completo è pubblicato sul Giornale di Carate in edicola da oggi martedì 20 aprile 2021.

 

Necrologie