Prevenzione sul palco

Gioco d’azzardo: “Gran Casinò”, uno spettacolo per dire no

Il 3 ottobre spettacolo teatrale in diretta a Seregno, in streaming a Monza e Barlassina. Obbligatoria la prenotazione.

Gioco d’azzardo: “Gran Casinò”, uno spettacolo per dire no
Monza, 18 Settembre 2020 ore 07:49

Gioco d’azzardo: “Gran Casinò”, uno spettacolo per dire no. Sabato 3 ottobre spettacolo teatrale in diretta a Seregno, in streaming a Monza e Barlassina. Obbligatoria la prenotazione.

Gioco d’azzardo: “Gran Casinò”, uno spettacolo per dire no

Sabato 3 ottobre cittadini e associazioni saranno chiamati a partecipare ad un grande evento diffuso di contrasto alla ludopatia. A Seregno all’Auditorium di piazza Risorgimento, alle 17.30 si svolgerà infatti la rappresentazione dal vivo dello spettacolo Gran Casinò, realizzato dalla Compagnia Itineraria di Cologno Monzese. In contemporanea lo spettacolo verrà trasmesso in diretta streaming al centro civico Liberthub di Monza, la sala civica Longoni di Barlassina, i circoli Arci La LoCo di Osnago (LC) e Spazio Condiviso di Calolziocorte (LC) e la Cgil di Sondrio.

La prenotazione è obbligatoria sia per l’evento live che per quelli in streaming. A promuovere l’iniziativa il Csv Monza Lecco Sondrio il quale in una nota precisa “che è possibile per altre associazioni e realtà dei territori interessati organizzare una proiezione presso la propria sede e degli incontri preparativi ad hoc per approfondire la tematica”.

Sempre il Csv, Centro servizi volontariato,  precisa che : “il 3 ottobre  dalle 15 in piazza Risorgimento a Seregno sarà presente un punto informativo a cura dei partner di progetto e sarà possibile ‘giocare pulito’ insieme agli operatori dell’associazione Il Tarlo che intratterranno grandi e piccini con il laboratorio Vuoilatrottola, pedala! con il ciclotornio e la Ludoteca Itinerante”.

“Diciamo no al gioco d’azzardo”

“Gran Casinò è uno spettacolo per dire no al gioco d’azzardo, anche a quello legale, e per contribuire a creare consapevolezza su un perverso business gestito dalle lobby del gioco e, sempre più evidentemente, dalla malavita”.  Lo spettacolo, della durata di 80 minuti, è
perfettamente adatto sia al pubblico adulto che agli studenti delle scuole superiori. E’ stato recitato anche a Montecitorio, alla Camera dei Deputati. Protagonista è Fabrizio De Giovanni, la regia è di Gilberto Colla.

L’iniziativa si inserisce in una progettazione finanziata da Regione Lombardia e Ats Brianza che vede coinvolti alcuni Comuni degli Ambiti di Ats Brianza, Arci Lecco Sondrio, Csv Monza Lecco Sondrio, Coop Atipica e Spazio Giovani.

“Secondo i dati dell’Osservatorio nazionale per il contrasto della diffusione del gioco d’azzardo riferiti al 2019 in Italia giocano d’azzardo, dalle scommesse online fino alle slot-machine, tra gli 8 e i 10 milioni di persone. 1,3 milioni sono i casi di malati di ludopatia, con una vera e propria diagnosi accertata di dipendenza patologica. La situazione creatasi con il lockdown e la successiva crisi economica hanno portato questa problematica ancor più all’interno delle famiglie. Un problema che richiede risposte complesse e articolate, più efficaci se realizzate in sinergia tra le istituzioni pubbliche e il Terzo Settore” spiega Andrea Bagarotti, Coordinatore Ufficio di piano dei Servizi sociali Ambito di Seregno.

Per maggiori informazioni sul progetto e per segnalare la propria partecipazione all’evento in presenza di Seregno: Margherita Motta m.motta@csvlombardia.it, 329 0738386.

Per prenotare il proprio posto agli eventi in streaming:
Centro civico Liberthub, Viale Libertà 114, Monza MB: m.motta@csvlombardia.it
Circolo Arci La LoCo, Via Trieste 23, Osnago LC: info@arcilaloco.org
Circolo Arci Spazio Condiviso, Piazza Regazzoni 7, Calolziocorte LC: segreteria@spaziocondiviso.net
Sala Civica Longoni, Via Milano 49, Barlassina MB: grancasino@spaziogiovani.it
Sede CGIL, Via Torelli 3, Sondrio: c.copes@csvlombardia.it

L’impegno di Csv Monza Brianza – Lecco – Sondrio

Csv, Centro servizi per il volontariato,  Monza Lecco Sondrio sta da tempo coinvolgendo le associazioni affinché si crei una rete territoriale di contrasto al gioco d’azzardo in cui i volontari, indipendentemente dal tipo di associazione di appartenenza, possano impegnarsi in prima persona:
– nella divulgazione dei principi del gioco positivo attraverso la distribuzione di materiale informativo;
– come “antenne sociali” a disposizione della comunità, intercettando possibili situazioni di vulnerabilità;
– con una funzione di indirizzo e orientamento ai servizi del territorio.

A questo scopo è sempre possibile sottoscrivere online o in forma cartacea la Carta dei valori per il contrasto al gioco d’azzardo e accedere ai materiali di comunicazione presenti nell’apposita sezione del sito di Csv: https://www.csvlombardia.it/lecco/post/mind-the-gap-progetto-azzardo-azzanna/.

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia