Gioco d’azzardo patologico a Lissone

Il sindaco Concetta Monguzzi ha chiesto tutti i dettagli all’Agenzia nazionale dei monopoli di Stato.

Gioco d’azzardo patologico a Lissone
Monza, 12 Dicembre 2017 ore 18:09

Gioco d’azzardo patologico a Lissone, spesa media più alta tra tutti i comuni della Provincia.

Gioco d’azzardo patologico

In tutta la Provincia di Monza e Brianza, si è giocato una media di 1.411 euro all’anno. Questo è il dato relativo al 2016, mentre nel 2015 il dato era attestato 1.341 euro. Un dato nettamente inferiore rispetto a quello registrato a Lissone, dove la media annuale si è aggirata sui 2.175 euro all’anno, su una media nazionale di 1.600 euro.

Dati allarmanti

Dati allarmanti, quelli registrati dall’Agenzia dei monopoli e richiesti dal sindaco Concetta Monguzzi, che devono servire da monito nei confronti dei sempre più frequenti episodi di ludopatia e patologie legate al gioco d’azzardo e alle scommesse.

Il servizio completo sul Giornale di Monza in edicola da oggi, martedì 12 dicembre. Ma trovate tutto anche nell’edizione sfogliabile per pc, smartphone e tablet.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia