Giornata FAI d’autunno: itinerari da non perdere a Seregno e Oreno

La giornata è organizzata all'interno del mese di campagna “Ricordiamoci di salvare l'Italia” ed è un'occasione per guardare con occhi diversi il paesaggio che ci circonda

Giornata FAI d’autunno: itinerari da non perdere a Seregno e Oreno
Cronaca 09 Ottobre 2017 ore 10:40

Per questa edizione sono due le città del nostro territorio interessate dalla Giornata FAI: Seregno e Oreno

Giornata FAI d’autunno

170 itinerari, 600 luoghi aperti e oltre 3500 volontari impegnati. Sono i numeri della Giornata FAI d’autunno in programma domenica 15 ottobre. Per questa edizione sono due le città del nostro territorio interessate: Seregno e Oreno.

 Seregno, itinerari nella storia

Il Gruppo FAI Giovani Monza ha scelto di raccontare alcuni luoghi simbolo della città di Seregno attraverso un percorso storico-culturale-artistico tra le vie del vecchio borgo e tre aperture straordinarie. Fondamentale è stata la stretta collaborazione con il circolo culturale “Seregn de la Memoria” che da anni studia la storia cittadina con lo scopo di conservarne l’identità.

I luoghi aperti al pubblico a Seregno

Le tre piazze del borgo antico: una passeggiata culturale attraverso le vie centrali del borgo antico per raccontare gli assi strutturanti del sistema urbano, le architetture civili e religiose, i personaggi storici, aneddoti e curiosità. Dalle 10 alle 17.30 con visite ogni 30 minuti.

Abbazia e Monastero di San Benedetto: apriranno straordinariamente al pubblico per tutta la giornata le porte del Monastero dove i monaci vivono seguendo la regola Ora, lege et labora. Qui si potrà conoscere la storia dell’Ordine monastico dei Benedettini, a partire dalla sua fondazione nel 1319, e si potranno ammirare volumi conservati nella Biblioteca. Oltre a visitare l’Abbazia, consacrata nel 1895, seguendo il racconto delle sue splendide vetrate. Visite dalle 10 alle 17.30, ogni 30 minuti. Ritrovo al banchetto FAI.

Antico Oratorio dei Santi Rocco e Sebastiano: visita guidata per scoprire la nascita e l’evoluzione dell’Oratorio attraverso i secoli.

Sede Storica dei Vigili del fuoco: mai aperta prima al pubblico prima di questa occasione, la caserma dei Vigili del fuoco è ancora oggi una sede operativa. Si potrà assistere ad un breve racconto sulla storia dell’edificio dal punto di vista storico e architettonico. I volontari del corpo di Seregno inoltre illustreranno ai visitatori la storia del gruppo seregnese e il funzionamento dei mezzi. La sede sarà visitabile dalle 10 alle 17.30.

Oreno tra conventi, cascine e nobili presenze

Il Gruppo FAI del Vimercatese vi porta invece a conoscere il borgo di Oreno, magnifico esempio di centro storico egregiamente conservato. Verranno riproposti fatti e avvenimenti partendo dalle mura medievali del convento di San Francesco e dagli affreschi dimenticati sulle orme di Gian Giacomo Caprotti, detto Salaino, allievo prediletto di Leonardo da Vinci. Davanti alla Villa Gallarati Scotti si racconteranno le vicende di nobili casati e del fenomeno tutto brianzolo delle “ville di delizia”. Infine si potranno visitare le corti rurali ristrutturate, che custodiscono storie e aneddoti di un recente passato.

Appuntamento imperdibile in preparazione alla manifestazione è la conferenza di domani sera in libreria dal titolo “Oreno, Un Borgo di Carattere – Storie, Personaggi e Luoghi di un Borgo della Brianza”. Appuntamento alle 21 presso la libreria Il Gabbiano.

Il messaggio della Giornata FAI d’autunno

La giornata è organizzata all’interno del mese di campagna “Ricordiamoci di salvare l’Italia” ed è un’occasione unica per guardare con occhi diversi il paesaggio che ci circonda seguendo gli itinerari organizzati dai volontari FAI. L’obiettivo è quello di raccontare un volto inedito e spesso sconosciuto delle nostre città e di contribuire al grande lavoro svolto partecipando alla raccolta fondi.

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità