Giornate FAI di Primavera 2018 | Scuole, licei, asili protagonisti di aperture straordinarie

Tutte le aperture straordinarie di sabato 24 e domenica 25 marzo 2018.

Giornate FAI di Primavera 2018 | Scuole, licei, asili protagonisti di aperture straordinarie
Monza, 17 Marzo 2018 ore 10:37

Scuole, licei, asili: luoghi di educazione e di crescita per tante generazioni di monzesi e di brianzoli si preparano a spalancare le porte ai visitatori per
mostrare il loro pregio artistico e architettonico, in occasione delle Giornate FAI di Primavera 2018.

Giornate FAI di Primavera 2018

Le aperture delle Giornate FAI di Primavera, sabato 24 e domenica 25 marzo 2018, raccontano con la loro straordinaria varietà un’Italia che sempre di più si riconosce nella vastità del suo patrimonio culturale e nella ricchezza della sua storia. Così anche in Brianza dove, per questa edizione il tema scelto dalla Delegazione di Monza, insieme al Gruppo Giovani e al gruppo FAI del Vimercatese è quello della Scuola vista in varie declinazioni e nei suoi passaggi storici essenziali, dal Medioevo, all’epoca moderna.

Le aperture a Monza

La 26esima edizione vede quindi l’apertura a Monza di Villa Cambiaghi, attuale sede di un istituto scolastico (Istituto Dehon, solo superiori). La scuola fu monastero degli Umiliati, monastero delle Orsoline, villa con i Masciaga, villa nobiliare con i Cambiaghi, poi occupata dalle truppe tedesche, dal 1946 sede dei Dehoniani, che proposero formazione prima ai seminaristi, poi ai ragazzi e solo nel 1979 aprirono alle ragazze; dal 1989 liceo misto.

Villa Pallavicini Barbò, sede del Collegio della Guastalla, una delle più antiche istituzioni scolastiche europee. Deve il suo nome a Paola Ludovica Torello, Contessa di Guastalla, che lo fondò nel 1557 a Milano per assicurare istruzione ed educazione alle ragazze bisognose. Dal 1936 il Collegio si trasferì a Monza (oggi dalla scuola materna al liceo).

Aperture a Meda

A Meda si spalancano le porte di Villa Antona Traversi, una villa storica, che in passato fu monastero e nel ‘700, da educandato interno riservato alle monache novizie, divenne una scuola aperta alle ragazze del paese per non incorrere nelle soppressioni asburgiche. Verrà aperta anche l’annessa Chiesa privata di San Vittore, affrescata tra gli altri da Bernardino Luini.

A Oreno apre l’asilo

A Oreno il pubblico potrà visitare l’Asilo infantile di ispirazione Montessori La Casa dei bambini, inaugurata nel 1891 che consentiva la custodia dei bambini, figli di uomini e donne che lavoravano e che nacque grazie al conte Carlo Borromeo e al sostegno di tutta la comunità di Oreno (sia con risorse economiche che con manodopera). Bellissima la corrispondenza tra la contessa Ludovica e Maria Montessori che verrà mostrata durante le aperture straordinarie.

Ad Agrate Brianza spazio alle mostre

Ad Agrate Brianza si apre al pubblico la Mostra permanente L’incontro, frutto di un progetto degli anni ‘50 del maestro elementare, scrittore, poeta e critico d’arte Enzo Bontempi e dei suoi alunni che è custodita presso una scuola media. Il maestro mise in contatto epistolare gli alunni con i maggiori artisti italiani del tempo, chiedendo l’invio di loro creazioni: tra gli altri, Quasimodo, Aleramo, Caproni, Fonta-
na, Pomodoro, Sassu, Cascella. Il progetto è testimonianza di un percorso umano, pedagogico, didattico e culturale di grande civiltà come lo stesso maestro scriveva.

Coinvolti anche gli studenti

Questa edizione delle Giornate FAI di Primavera 2018 vede coinvolti circa 100 studenti di scuole secondarie di II grado in veste di Apprendisti Ciceroni dell’Istituto Dehon e del Collegio della Guastalla di Monza, oltre che dell’Istituto Istruzione Martino Bassi Seregno e dell’Istituto professionale di Stato L. Milani di Meda.

Orari e informazioni

Per l’elenco completo delle 1000 aperture dal 14 marzo sarà possibile consultare il sito www.giornatefai.it o telefonare al numero 02 467615366.
La manifestazione si svolgerà con i seguenti orari:
– Villa Cambiaghi, Villa Barbò Pallavicini e Villa Antona Traversi sabato e domenica, dalle 10 alle 18, ultimo ingresso ore 17.
– La Casa dei Bambini sabato e domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18, ultimo ingresso ore 17.
– La mostra Permanente L’Incontro sabato dalle 14 alle 18 e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18, ultimo ingresso ore 17.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia