Giovane aggredito e rapinato in stazione, delinquente arrestato dai vigili

Due balordi hanno strappato la collana d'oro a uno studente 26enne. La vittima ha bloccato uno dei malviventi poi ammanettato dalla Polizia locale: era appena uscito dal carcere

Giovane aggredito e rapinato in stazione, delinquente arrestato dai vigili
02 Giugno 2018 ore 10:50
Hanno aggredito un giovane in stazione per rubargli la collana d’oro. Il colpo però non è riuscito per la reazione della vittima. E uno dei due balordi è stato arrestato grazie al tempestivo intervento della Polizia locale.

L’aggressione è avvenuta nel tardo pomeriggio di venerdì

Il fatto è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì, intorno alle 18.30,  all’interno della stazione ferroviaria di piazza Primo Maggio. Il giovane, uno studente 26enne della provincia di Bergamo, era in attesa di prendere il treno per fare ritorno a casa dopo una giornata di studio a Milano quando è stato avvicinato da due extracomunitari. Questi ultimi si sono presentati con fare amichevole, ma poi, con la scusa di chiedergli informazioni, lo hanno colpito allo stomaco e gli hanno strappato la catenina d’oro che aveva al collo.

I vigili si sono precipitati sul posto attirati dalle urla

Nonostante il colpo subito, il 26enne è riuscito a reagire e a trattenere uno dei due delinquenti. Le urla del giovane sono state sentite dalla pattuglia della Polizia locale impegnata in uno specifico servizio di controllo nei pressi della stazione predisposto dal Comando. I due agenti si sono precipitati sul posto e hanno bloccato e ammanettato il rapinatore.  Il complice, invece, è riuscito a fuggire facendo perdere le sue tracce.

Il malvivente arrestato è un marocchino con precedenti già colpito da un ordine espulsione

Il malvivente tratto in arresto per rapina aggravata, è risultato essere un 27enne di origini marocchine, con diversi precedenti di Polizia (tentato omicidio, rissa, ricettazione), tanto che era da poco tempo uscito dal carcere. Non solo, era anche destinatario di un ordine di espulsione dal territorio italiano. E’ stato portato in carcere a Monza a disposizione dell’autorità giudiziaria.
Alla giovane vittima della rapina, invece, è stata restituita la catenina d’oro strappata dal collo, tra l’altro procurandogli lievi lesioni.
Proseguono le attività investigative della Polizia locale che mirano a identificare il secondo rapinatore datosi alla fuga.
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia