Giovani padani ricordano i monzesi fucilati dai Savoia

In Consiglio comunale sarà presentata una mozione per installare una targa in memoria delle vittime.

Giovani padani ricordano i monzesi fucilati dai Savoia
Monza, 06 Maggio 2018 ore 17:07

Giovani padani ricordano i cittadini monzesi fucilati dai Savoia nel 1898 e annunciano: "A breve una targa istituzionale alla memoria delle vittime".

I giovani padani hanno deposto dei fiori in piazza San Paolo

Come ogni anno i giovani padani della Brianza hanno deposto dei fiori in piazza San Paolo in ricordo dei sette cittadini di Monza fucilati il 7 maggio del 1898 dall'esercito sabaudo al comando del generale Fiorenzo Bava Beccaris. All'iniziativa, tra gli altri, erano presenti l'onorevole Andrea Crippa, il consigliere regionale Alessandro Corbetta, il commissario provinciale della Lega e consigliere provinciale Andrea Villa, l'assessore alla Sicurezza di Monza Federico Arena e i consiglieri comunali Laura Capra e Roberto Canesi.

Una mozione per installare una targa in memoria delle vittime

"Lunedì sera - afferma Laura Capra, consigliere comunale della Lega Nord - in Consiglio comunale presenterò una mozione per impegnare il sindaco e la Giunta a installare una targa proprio in piazza San Paolo in memoria delle sette vittime monzesi, la cui unica colpa fu quella di protestare per l'aumento delle tasse sul grano. Un episodio così grave e sanguinoso - conclude Laura Capra - non può e non deve rimanere ancora senza ricordo". "Sono anni - continua il consigliere regionale e responsabile provinciale del MGP Alessandro Corbetta - che come Giovani padani portiamo avanti questa iniziativa per ricordare i monzesi assassinati dall'esercito dei Savoia. Ora finalmente, grazie all'intervento della Lega in Consiglio comunale, Monza onorerà ufficialmente queste vittime innocenti che in tutti questi anni sono state vergognosamente dimenticate".

Necrologie