Giussano

Giussano: aumenta la mensa a causa del Covid, ma paga il Comune

Incremento dell'11% necessario alla società che eroga il servizio per coprire i nuovi costi

Giussano: aumenta la mensa a causa del Covid, ma paga il Comune
Cronaca Caratese, 08 Novembre 2020 ore 10:35

Giussano: aumenta la mensa a causa del Covid, ma paga il Comune

Rincari sulle rette scolastiche

Giussano: aumenta la mensa a causa del Covid, ma paga il Comune. Incremento dell'11%  sul costo del buono pasto alla mensa scolastica a causa dei maggiori costi sostenuti dall’azienda che eroga il servizio per garantire la sicurezza e ridurre il rischio del contagio dal Covid-19. Ma a coprire le spese  ci penserà l'Amministrazione.
«Non abbiamo mai pensato di far pagare gli aumenti alle famiglie. Le tariffe per gli utenti erano già state confermate invariate ad aprile e non sono state messe in discussione», ha sottolineato l'assessore Sara Citterio.
Con una determina firmata la scorsa settimana, è stato fissato a 5, 06 euro il nuovo prezzo del pasto della refezione scolastica oltre l’Iva, necessari secondo la società Sodexo, per coprire tutti i nuovi costi necessari per l'adeguamento normativo all'emergenza sanitaria.
Un aumento dell’11% rispetto al costo iniziale a pasto che era di 4,54 euro più iva.
A maggio di quest’anno era stato rideterminato con Sodexo anche il costo per la fornitura del pasto agli anziani, a causa della sospensione dei servizi educativi e per l’infanzia dal 24 febbraio fino al termine dell’anno scolastico, in quanto si era determinata una riduzione complessiva sui servizi erogati maggiore del 20%. E ora la società, per fare fronte alle nuove normative imposte dall’emergenza, ha dovuto adeguare il servizio con più turni e in modalità lunch box con un maggiore dispendio in termini di spese per il personale, la formazione, i trasporti e l’acquisto dei dispositivi di sicurezza, costi che hanno fatto lievitare le spese di 93.000 euro in più.

Necrologie