Giussano

Giussano, girava in mutande: arrestato marocchino

Era appena stato espulso. Diversi i precedenti: droga e immigrazione clandestina

Giussano, girava in mutande: arrestato marocchino
Caratese, 13 Luglio 2020 ore 15:00

Giussano, girava in mutande: arrestato marocchino. Era appena stato espulso dall’Italia

In via Viganò

Giussano, girava in mutande: arrestato marocchino. Era appena stato espulso dall’Italia. Sabato 11 luglio, i militari della locale Stazione dei Carabinieri, al termine di accertamenti di polizia giudiziaria, hanno tratto in arresto per violazione delle norme in materia di immigrazione, A. W., cittadino marocchino 36enne, in Italia senza fissa dimora, con precedenti penali per resistenza e violenza a pubblico ufficiali, reati in materia di stupefacenti e dell’immigrazione clandestina.

I carabinieri si trovavano lungo la via Viganò, quando hanno notato l’indagato per strada, a piedi seminudo: era in mutande. I successivi accertamenti effettuati, hanno consentito di appurarne l’identità e il relativo divieto di ritorno sul territorio nazionale in quanto già espulso mediante imbarco su volo diretto in Marocco, lo scorso 3 luglio, con divieto di rientro in Italia fino al 1 luglio 2024.
Nella mattinata di oggi,  13 luglio,  c’è stato il processo per direttissimo: è stato convalidato l’arresto del marocchino,  in videoconferenza presso la caserma di Seregno.
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia