Giussano, la banda delle bici colpisce ancora: nuovo assalto al Byroll

E' la terza spaccata: questa volta hanno portato via 7 bici di lusso

Giussano, la banda delle bici colpisce ancora:  nuovo assalto al Byroll
Caratese, 24 Aprile 2019 ore 10:27

Giussano, la banda delle bici colpisce ancora: nuovo assalto al Byroll

Giussano spaccata al Byroll

A Paina

Giussano, la banda delle bici colpisce ancora: nuovo assalto al Byroll. Volevano le bici, e questa volta nessuno li ha fermati.  Spaccata in  via 4 Novembre a Paina,  lo scorso mercoledì notte.
A distanza di neppure un mese, la banda di delinquenti che aveva colpito nella notte del 28 marzo, è tornata ad agire, sfondando la vetrina e fuggendo con preziose biciclette. Sette quelle che sono riusciti a prendere, tutte professionali e piuttosto costose.
Non c’è pace per Augusto Savoldi, il proprietario del negozio e per sua moglie, sotto tiro dei ladri per la terza volta. Quest’ultima però a sole tre settimane dall’ultima incursione.

Stesse modalità del colpo

Stessa modalità, stesso orario e molto probabilmente la stessa banda.
Il 28 marzo, dopo aver sfondato la vetrina utilizzando dei bancali di legno agganciati ad un furgone e usati come ariete, erano fuggiti con diciassette bici, che però hanno dovuto abbandonare per strada perchè inseguiti dai carabinieri.
I militari avevano rintracciato il furgone con tutta la preziosa refurtiva a Meda e l’avevano restituita ai proprietari. Un bottino importante al quale hanno dovuto rinunciare nell’immediato, ma che questa volta sono riusciti a portarsi via, seppure in parte.
«Purtroppo sono tornati – racconta la moglie di Savoldi – hanno fatto lo stesso identico colpo del 28 marzo. Stesso orario: le 4 del mattino. Stessa tecnica: hanno usato un furgone con degli assi di legno per sfondare la vetrina. Per fortuna non era ancora stata sostituita, stavamo aspettando il vetro nuovo, altrimenti avremmo dovuto anche riacquistarla. E’ successo tutto esattamente come l’altra volta. Sono tornati a prendersi le bici che hanno dovuto abbandonare dopo l’inseguimento dei carabinieri».

IL SERVIZIO COMPLETO SUL GIORNALE DI CARATE IN EDICOLA

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia