Gli Alpini consegnano il ricavato della Stracada

Un aiuto a "Il Sorriso dell'anima”, "Il Seme”, e Protezione civile alpina della sezione di Milano.

Gli Alpini consegnano il ricavato della Stracada
Seregnese, 10 Novembre 2019 ore 09:35

Gli Alpini consegnano il ricavato della Stracada, la tradizionale camminata a passo libero. La cerimonia, ieri, sabato 9 novembre, a Cesano Maderno.

Gli Alpini consegnano il ricavato della Stracada

Prima la messa nella chiesa parrocchiale del Villaggio Snia a suffragio dei soci e degli amici "andati avanti", poi la consegna del ricavato della trentaduesima “Stracada" nel vicino oratorio. Così, sabato sera, il gruppo Alpini. A mettere in relazione i due eventi ci ha pensato il capogruppo Giancarlo Novati: “E' grazie a quelli che sono andati avanti che noi alpini di Cesano abbiamo avuto la possibilità di crescere in un contesto attento agli altri. Una disponibilità che ci impegniamo a portare avanti con l'aiuto di tanti”.

Solidali con l'aiuto di tanti

Quindi i ringraziamenti "a tutti quelli che, a giugno, per la trentaduesima volta, ci hanno permesso di organizzare la Stracada, un evento di impegno notevole che richiede cento persone per il servizio d'ordine lungo i percorsi e altre trenta ai punti ristoro”. Gli Alpini di Cesano non dimenticano quindi chi ha trasmesso loro i valori di amicizia, altruismo, spirito di sacrificio e senso di appartenenza: “Il loro ricordo rimarrà sempre caro e indelebile nei nostri cuori”, assicura il capogruppo.

La consegna del ricavato

E nel loro ricordo, continuano a fare del bene.  Il contributo economico è andato in parte a due associazioni cittadine che si occupano di ragazzi diversamente abili, “Il Sorriso dell'anima” e “Il Seme”, e in parte alla Protezione civile alpina della sezione di Milano, sempre in prima linea nel bisogno. Al gruppo, le parole di stima e riconoscenza del sindaco Maurilio Longhin "per l'impegno sempre a favore degli altri” e l'invito del presidente di sezione Luigi Boffi a “continuare a portare il sorriso dove c'è bisogno”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie