Gli ordinano 60 pizze ma non si presentano, lui le porta ai senzatetto

E’ successo al gessatese Roberto Smenghi.

Gli ordinano 60 pizze ma non si presentano, lui le porta ai senzatetto
Brianza, 27 Dicembre 2018 ore 11:00

Gli ordinano 60 pizze ma non si presentano, lui le porta ai senzatetto. E’ successo al gessatese Roberto Smenghi che dopo una grossa prenotazione andata buca ha donato del cibo a chi ne aveva bisogno.

La fregatura delle pizze diventa una buona azione

Aveva ricevuto una prenotazione per sessanta coperti nel suo locale, l’Alpha Game di via Bergamo a Gessate. Peccato però che quando tutto era pronto per accogliere gli ospiti, i camerieri erano in sala e i pizzaioli davanti al forno pronti per cuocere le pizze, nessuno si sia presentato.

A Milano tra i senzatetto

Quando si è reso conto che la prenotazione era solo una bufala, Smenghi non si è perso d’animo: ha deciso di cuocere ugualmente le sessanta pizze che erano state preparate e, d’accordo con i volontari della Croce Rossa le ha portate a Milano e le ha distribuite ai senzatetto.

In questo modo il titolare e i suoi collaboratori sono riusciti a trasformare una brutta esperienza in un bel gesto di solidarietà.  In rete, infatti, in tanti hanno apprezzato la scelta del titolare che poi ha commentato: “Non mi aspettavo tutto questo affetto”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia