Scuola

Gli studenti di quinta elementare a lezione dalla Protezione civile

I volontari del Rio Vallone hanno incontrato via Skype gli alunni di Bellusco e Mezzago.

Gli studenti di quinta elementare a lezione dalla Protezione civile
Vimercatese, 17 Maggio 2020 ore 09:22

Gli studenti di quinta elementare a lezione dalla Protezione civile. I volontari del Rio Vallone hanno incontrato, via Skype, gli alunni dell’Istituto comprensivo di Bellusco e Mezzago.

Un operato prezioso

I volontari della sezione del Rio Vallone della Protezione civile hanno incontrato, ovviamente in maniera virtuale, gli studenti di Bellusco e Mezzago nella mattinata di sabato. Nel corso della videoconferenza è stato possibile mostrare agli alunni l’importanza dell’operato della Protezione civile, soprattutto in un momento difficile come quello attuale, con il nostro Paese impegnato nella dura battaglia al coronavirus. Durante gli ultimi mesi i volontari sono stati un aiuto fondamentale per le varie Amministrazioni comunali del territorio, affiancandole ad esempio nella distribuzione dei pasti, dei medicinali e in generale dei beni di prima necessità.

“Sabato mattina con enorme orgoglio abbiamo messo in contatto virtuale il mondo della scuola e la Protezione Civile, con l’obiettivo di spiegare in video lezione ai bambini delle classi quinte il lavoro svolto sul campo dalla Protezione Civile durante le emergenze, ed in particolare nel corso di questa pandemia – ha spiegato Elisa Passoni, assessore allo Sport e alle Politiche giovanili del Comune di Mezzago, nonché volontaria del corpo del Rio Vallone – Siamo rimasti favorevolmente colpiti dall’interesse e dalla curiosità degli alunni, promettendo un incontro sul campo non appena sarà possibile”.

Indubbiamente una bella soddisfazione per i volontari, che hanno potuto mostrare l’enorme mole di lavoro svolta in un momento molto delicato per tutto il nostro Paese, ma non solo.

2 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOMEPAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia