Cronaca
I soccorsi

Grave incidente tra auto e moto a Meda: 17enne in codice rosso in ospedale

L’incidente è avvenuto intorno ieri sera alle 23.40 tra le vie Piave e Caduti Medesi.

Grave incidente tra auto e moto a Meda: 17enne in codice rosso in ospedale
Cronaca Seregnese, 18 Luglio 2022 ore 09:45

Tremendo impatto tra un’automobile e una motocicletta domenica sera tra le vie Piave e Caduti Medesi: ad avere la peggio una 17enne di Meda, passeggera del motociclo, ricoverata in codice rosso all’ospedale San Gerardo di Monza, dove è stato trasferito anche il conducente, un 18enne di Seveso, le cui condizioni destano meno preoccupazione. Illeso l’automobilista, un 30enne.

Grave incidente tra auto e moto a Meda

L’incidente è avvenuto intorno alle 23.40 tra le vie Piave e Caduti Medesi. Ancora da ricostruire l’esatta dinamica dello scontro, a seguito del quale parrebbe che i due ragazzi in sella alla moto siano stati sbalzati a diversi metri di distanza.

Immediata la chiamata ai soccorsi: sul posto due ambulanze, una della Croce Bianca di Giussano e l’altra della Croce Bianca di Mariano Comense, oltre all’automedica.

Le condizioni della ragazza, classe 2004, residente a Meda, sono subito apparse gravi ai soccorritori, che l’hanno trasferita in codice rosso al nosocomio monzese, dove è stata ricoverata in Rianimazione. Avrebbe riportato un trauma cranico, una ferita al braccio e la frattura esposta del femore. La prognosi è riservata.

Meno gravi, ma comunque serie, le condizioni del 18enne che conduceva la moto, classe 2003, residente a Seveso. A seguito della caduta ha riportato diversi traumi. Trasportato in codice giallo al San Gerardo di Monza dalla Croce Bianca di Mariano Comense, è ricoverato in Chirurgia d’urgenza in prognosi riservata.

Sul posto, oltre ai Carabinieri della Compagnia di Seregno, sono intervenuti gli agenti della Polizia Stradale, sezione di Busto Arsizio, ai quali spetta la ricostruzione dell’esatta dinamica del sinistro e l’accertamento delle eventuali responsabilità delle persone coinvolte.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie