Guerra allo spaccio nel Parco delle Groane, tre arresti

In manette un 43enne di Garbagnate e due cesanesi. Sequestrato un machete

Guerra allo spaccio nel Parco delle Groane, tre arresti
03 Giugno 2017 ore 15:20

Guerra allo spaccio di sostanze stupefacenti all’interno del Parco delle Groane. Il vasto servizio di controllo straordinario del territorio, posto in essere dai Carabinieri delle Compagnie di Desio, Seregno e Rho, con il supporto degli uomini della Compagnia d’Intervento Operativo del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia”, ha registrato tre arresti. L’attività si è svolta mediante l’attuazione di numerosi posti di controllo lungo le strade perimetrali dell’area verde, nonché all’interno della stessa, battuta dai militari a piedi.

In manette due cesanesi accusati di rapina impropria

Nel corso dell’operazione sono stati tratti in arresto tre italiani: un 43enne di Garbagnate Milanese, già noto alla Giustizia, destinatario di un ordine di custodia cautelare in carcere per maltrattamenti nei confronti dei genitori, ai quali era solito chiedere denaro per l’acquisto di stupefacenti, percuotendoli quando non erano in grado di soddisfare le sue richieste; un 27enne e un 31enne, entrambi di Cesano Maderno, già noti, autori di una rapina impropria ai danni di un 36enne italiano. A questo avevano prima sottratto il portafogli con la somma di 105 euro, e successivamente lo avevano colpito con pugni al volto per assicurarsi la fuga, causandogli traumi per 20 giorni di prognosi. Gli arrestati sono stati condotti rispettivamente a San Vittore e presso la Casa Circondariale di Monza.

Tra i rovi anche un machete

Sono invece stati deferiti in stato di libertà un 40enne tunisino per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e un 43enne eritreo trovato in possesso di un coltello. Complessivamente sono stati sequestrati 2,5 grammi di cocaina, 1,5 grammi di eroina, 1 grammo di hashish, oltre a un machete rinvenuto tra i rovi. Venti i veicoli e un centinaio le persone controllate, delle quali sei proposte per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio e tre segnalate all’autorità amministrativa quali assuntori di stupefacenti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia