Hotel Brianteo Burago Molgora, centro benessere e ristorante di qualità

Il centro benessere Moonrise e il Feeling Restaurant molto apprezzati dalla clientela

Hotel Brianteo Burago Molgora, centro benessere e ristorante di qualità
Vimercatese, 28 Marzo 2018 ore 16:29

Hotel Brianteo Burago Molgora Restaurant&SPA. Il posto giusto per prepararsi alla “prova costume”, ma anche il punto di riferimento migliore per tutti i buongustai. Lo hanno potuto sperimentare personalmente due clienti che hanno rilasciato ottimi giudizi sui servizi messi a loro disposizione dalla struttura.

Hotel Brianteo Restaurant&SPA, l’esperienza di Michela

“Un angolo di paradiso a due passi da casa e dall’ufficio – ha scritto Michela – Una piccola oasi di serenità dove preparatissime operatrici di benessere e bellezza mi hanno proposto trattamenti personalizzati grazie ai quali sto recuperando la silhouette di vent’anni fa.  Ci sono andata su consiglio di un’amica: personalmente non sapevo che l’hotel Brianteo avesse attivato una SPA.  I servizi del centro, che si chiama Moonrise, sono a disposizione di tutti (anche di chi non è ospite dell’hotel 4 stelle), ma solo su appuntamento: prima, dunque, è meglio telefonare”.

2 foto Sfoglia la gallery

Body check per trattamenti personalizzati

“Una volta arrivata in via Martin Luther King ho subito trovato l’ingresso della Spa. Per rispettare la privacy delle clienti è separato da quello principale.
Discesa la scala è cominciata la magia: luci e musica soffuse, candele aromatizzate, il sorriso dello staff che mi ha fatto sentire subito come con la mia migliore amica. Mi hanno sottoposto a un breve body check, dopo avermi chiesto il perché della mia visita. Quando hanno sentito che il mio sogno è quello di perdere quegli antipatici cinque chili accumulati per la vita sedentaria e qualche centimetro nei punti critici non hanno battuto ciglio. Anzi mi hanno subito preparato un percorso fatto di trattamenti estetici e benessere studiati proprio per il dimagrimento localizzato: mi hanno detto che sarebbero state sufficienti dieci sedute,tra massaggi, saune e cabina estetica, per cambiare il mio aspetto riportando indietro le lancette dell’orologio di 20 anni”.

Prezzo abbordabile e trattamenti di qualità

“Naturalmente, visto anche il prezzo abbordabile, ho subito accettato. Il bagno di vapore Thalaxoterm mi ha aiutato a contrastare gli inestetismi della cellulite, l’ipotonia e invecchiamento cutaneo regalandomi nel contempo attimi di autentico relax. Il Thalatepee, invece, è la suite da mille e una notte per trattamenti, massaggi e rituali di benessere che ricaricano e aiutano ad affrontare la giornata con rinnovato slancio. Gli stessi massaggi eseguiti dalle ragazze hanno favorito il rimodellamento del mio corpo. L’Ofuro Kneipp è stata la sorpresa più grande: mai avrei pensato di riuscire a immergermi con tanta naturalezza in acqua fredda e calda alternativamente. Ma l’ho fatto con beneficio per la circolazione sanguigna e l’ossigenazione dei tessuti. Il risultato di questo cammino? Beh, mi guardo allo specchio e non credo ai miei occhi. So con certezza che quando arriverà l’ora della prova costume l’affronterò senza timore!”

 

Aperitivo in accappatoio

“Dopo questa bella esperienza ho deciso di festeggiare al Moonrise il mio addio al nubilato. Ho potuto prenotare la struttura in esclusiva per me e le mie amiche. Al termine dei trattamenti benefici più piacevoli e rilassanti (da provare i rituali berberi), ci siamo salutate con un gradevole aperitivo in accappatoio all’insegna di sfizioserie e specialità molto gustose, ma sempre attente alla linea!”

Michela

Altri servizi di Moonrise

Tra i servizi disponibili nella SPA non citati da Michela si segnalano la ricostruzione unghie con smalto semipermanente Schellac e la grotta di sale dell’Himalaya consigliata in modo particolare ai bambini.

Matteo al Feeling Restaurant

“Sono onesto con me stesso, mi piace mangiare bene – queste le parole di Matteo a commento della sua esperienza nel rinnovato ristorante del Brianteo –  Per questo, pur abitando a Vimercate, mi sposto soprattutto nel week-end con la mia fidanzata. Montagna, lago, mare, anche pianura. L’importante è trovare un ristorantino romantico dove trascorrere qualche ora all’insegna di pane, amore e… buona tavola. Al Feeling Restaurant dell’Hotel Brianteo ci sono arrivato non per mia volontà, ma per iniziativa di un mio collega che un giorno mi ha invitato a seguirlo. Ero scettico: “Il ristorante di un hotel? Ma si potrà entrare?”, “Certo che sì – mi ha risposto il mio amico – Tanto che si chiama addirittura con un altro nome: Feeling Restaurant”.

3 foto Sfoglia la gallery

Tante sorprese all’insegna della qualità

“Ebbene, la prima sorpresa l’ho avuta entrando nell’accogliente e luminosa sala apparecchiata per la pausa pranzo. Tutto perfetto, come se fosse ora di cena. La seconda l’ho avuta scorrendo il menù: portate per nulla banali, alcune fisse, altre del giorno, il tutto a prezzi che partono da 12 euro tutto compreso: “Il ristorante perfetto per un pranzo di lavoro con il capo”, ho pensato. La terza sorpresa, la più importante, quella della qualità dei piatti che ho assaggiato. Non solo gustosi, ma anche presentati con grande raffinatezza dallo chef. Nulla da dire, ho subito deciso che avrei dovuto portarci anche la mia ragazza. Ho prenotato per due e, qualche sera dopo, rieccomi.

Una sera a cena

Nell’elegante atmosfera dell’intima sala illuminata con gradevoli dispositivi led dalla luce calda e avvolgente abbiamo potuto testare la bontà della pasta fatta a mano, del brasato cucinato a lenta cottura preparato con i migliori tagli di carne del Nebraska, un dessert d’impareggiabile bontà e un’attenta selezione di rhum per finire bene. Anche in questo caso, pagando il giusto e niente di più.
Quella sera è stato un piacere fare la conoscenza dello chef Giacomo Nogara che mi ha spiegato la sua filosofia, il suo stile di cucina: “A pranzo come a cena – ha detto – l’attenzione e gli ingredienti sono sempre gli stessi. Tutto di altissima qualità cucinato a regola d’arte nel rispetto delle ricette della tradizione, o della ricerca gastronomica più raffinata a seconda del momento.
Vengo dal lago, i piatti lombardi sono il mio forte, questo però non esclude la proposta di altre specialità non solo italiane, ma anche di altre culture per fare nuovi incontri con il buon gusto”.

La festa di compleanno nella saletta riservata

Assolutamente convinto della qualità delle sue idee ho deciso di organizzare qui la festa per il mio quarantesimo compleanno: una trentina di persone. Lo chef mi ha accompagnato in una stupenda saletta riservata, insieme abbiamo deciso il menù spaziando tra carne, pesce e altro. Dalla cantina i vini dal miglior rapporto qualità/prezzo consigliati dal sommelier e una selezione di birre per quei due irriducibili tra i miei amici che proprio non possono farne a meno. Abbiamo festeggiato tutta la sera in un’atmosfera di totale relax. Alla fine tutti contenti, anche i due vegetariani della compagnia ai quali chef Nogara ha fatto trovare portate uniche e originali in linea con i loro desideri. Grazie alla direzione per averci dato la possibilità di parcheggiare nel parcheggio privato e per il cocktail di benvenuto.
Mi dicono che d’estate lo servono in giardino. Spero di poterlo sperimentare personalmente tra qualche settimana, quando farà più caldo!

Matteo

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia