Menu
Cerca

I parenti di Paolo Villa “Abbiamo vissuto un dramma nel dramma”

L'avvocato Biella ci tiene a precisare che i parenti del 75enne non lo hanno mai abbandonato.

I parenti di Paolo Villa “Abbiamo vissuto un dramma nel dramma”
Cronaca Vimercatese, 22 Febbraio 2018 ore 15:18

I parenti di Paolo Villa “Abbiamo vissuto un dramma nel dramma. Ora tiriamo un sospiro di sollievo”.

Ornago Parla l’avvocato dei parenti di Paolino Villa

Sulla scarcerazione di Paolo Villa, ex assessore ornaghese fino a poche ore fa unico sospettato per la morte di Amalia Villa e Marinella Ronco, interviene anche il legale dei parenti di Villa. E’ Cristina Biella, avvocato del foro di Monza con studio a Vimercate, città dove è anche capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale.

“Mai creduto che fosse colpevole”

“I parenti di Paolo non hanno mai creduto alla sua colpevolezza. Da subito hanno confidato sul fatto che prima o poi sarebbe emersa la sua estraneità ai fatti” ha confermato il difensore. La stessa sensazione l’avevamo avuta anche noi del Giornale di Vimercate parlando alcuni giorni fa con i cugini del sospettato. GUARDA LA VIDEO INTERVISTA

“Un dramma nel dramma”

“Adesso – spiega il legale – vivono un doppio stato d’animo. Da una parte sono molto addolorati per la scomparsa di Amalia e Marinella. Ma allo stesso tempo nelle ultime ore hanno tirato un sospiro di sollievo per la scarcerazione di Paolo. Dopo aver vissuto per quasi due settimane un dramma nel dramma”.

“Gli siamo stati sempre vicini”

L’avvocato Biella ci tiene a precisare che i parenti del 75enne non lo hanno mai abbandonato. Anzi “fin da subito gli sono stati vicino e ora stanno collaborando per trovare una struttura che possa accoglierlo”. Al momento, infatti, l’appartamento di Ornago è ancora sotto sequestro.

 

 

Necrologie