I pulcini dell'Aurora Desio pronti a sbarcare in Inghilterra

Dal 29 marzo una fantastica trasferta in casa dei "maestri" dell'Arsenal.

I pulcini dell'Aurora Desio pronti a sbarcare in Inghilterra
Desiano, 23 Marzo 2019 ore 22:50

I pulcini dell'Aurora Desio sbarcano in Inghilterra. Il piano di "internazionalizzazione" dell'Aurora Desio procede a gonfie vele. Dopo le recenti esperienze a Palma di Maiorca e a Dublino, come unica portacolori italiana in importanti tornei giovanili, e l'ospitalità di una squadra spagnola a Desio, la società bluarancio volerà in Inghilterra. Questa volta nella casa dei "maestri" dell'Arsenal. Un'avventura da sogno, che attende un gruppo di 14 bambini del settore giovanile (la maggior parte Pulcini 2009 e Primi Calci 2010), capitanati dal mister Luca Valerio.

I pulcini dell'Aurora Desio pronti ad un'avventura in casa dell'Arsenal

Il programma è molto ricco ed è stato preparato con la preziosa collaborazione di Stefano D'Errico, giovane e rampante allenatore di Desio, che da alcuni anni lavora proprio per l'Arsenal, a Londra. La partenza è fissata per venerdì all'alba 29 marzo, da Malpensa. Il gruppo è formato da oltre 40 persone. Nel primo pomeriggio la visita guidata all'Emirates, l'innovativo e affascinante stadio dei Gunners, uno dei più belli al mondo. I piccoli dell'Aurora potranno entrare negli spogliatoi e arrivare fin dentro il terreno di gioco. Dopo, tour per le meraviglie della capitale inglese. Il sabato mattina il torneo "Arsenal in The Community & Aurora Festival" in cui la squadra potrà sfidare i coetanei dell'Arsenal.

Allenamenti in lingua inglese

Nel pomeriggio, il gruppo sarà ospite di uno degli stadi più caldi della città, per assistere alla partita di vero calcio inglese, Qpr – Bolton, con tanto di messaggio di saluto sul tabellone elettronico per la delegazione desiana. Domenica il rientro in città. "E' un'altra iniziativa di quello che 'Succede solo con l'Aurora' – dicono con orgoglio dal club bluarancio - Siamo sicuri che arricchirà il bagaglio sportivo, educativo e umano dei bambini, che tra l'altro si stanno preparando con allenamenti anche in lingua inglese. Sarà un'altra trasferta indimenticabile, che segnerà un'altra tappa nella crescita della nostra società". E non finisce qui, perchè altre tappe in giro per l'Europa sono già in cantiere.

Seguici sui nostri canali
Necrologie