Menu
Cerca

I volontari brianzoli a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma

I volontari brianzoli a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma
Cronaca 21 Gennaio 2017 ore 17:13

La colonna mobile brianzola si è messa in moto alle 19 di mercoledì sera. Destinazione Ussita, il borgo marchigiano messo in ginocchio dal terremoto e dalla neve. All’appello hanno risposto molti volontari, allertati dal Dipartimento di Protezione civile per raccogliere le disponibilità a una partenza immediata, per la composizione di squadre di sgombero neve. I gruppi di Agrate Brianza, Brugherio, Burago Molgora, Cesano Maderno, Cogliate, Concorezzo, Giussano, Lissone, Macherio, Misinto, Usmate Velate, Varedo, Vimercate e l’oranizzazione Rio Vallone. E il ringraziamento per questa mobilitazione è arrivato anche dal presidente della Provincia di Monza e Brianza, Gigi Ponti. Nel frattempo un tecnico della Provincia si trova in questa settimana ad Accumoli per un incarico nell’ambito dell’iniziativa post-terremoto promossa da Anci Lombardia, mentre tre agenti della polizia provinciale partiranno la prossima settimana.

Il numero di volontari lombardi di Protezione civile gia’ mobilitati nelle operazioni in Centro Italia e` pari a 356, con 68 mezzi speciali antineve e attrezzature varie per lo sgombero neve. Regione Lombardia attraverso la Sala Operativa di Protezione Civile e` in costante contatto con le omologhe di Abruzzo e Marche, con i funzionari delle province lombarde e con i responsabili operativi inviati sul campo. Le nostre squadre continuano nelle operazioni concordate, la situazione e` in evoluzione e le destinazioni variano costantemente a seconda delle esigenze e delle indicazioni”. Lo ha comunicato Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia presentando i dati relativi ai volontari di Protezione civile della Lombardia impegnati in questo momento per l’emergenza neve in Centro Italia.

COLONNE ATTIVE – Restano al momento attive la Colonna Mobile Regionale (ANA, A2A e Parco del Ticino), le Colonne Mobili Provinciali di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Monza e Brianza, Mantova, Pavia e Varese . Sono state attivate in aggiunta le colonne mobili di Citta` Metropolitana di Milano (gia` operante dalle 9 di questa mattina con 45 volontari) e la Colonna mobile di Sondrio (in viaggio con 35 volontari).
ELISOCCORSO – L’elicottero AREU, con personale sanitario a bordo, continua ad operare nella provincia di Teramo.

Allo stato attuale, nelle Marche e in Abruzzo, sono presenti volontari e tecnici cosi’ suddivisi:
MARCHE – 165 volontari
Caldarola (MC): 13 volontari Lecco
Fiastra (MC): 19 volontari Monza e Brianza
Pieve Torina (MC): 19 volontari Mantova
San Severino Marche (MC): 21 volontari Monza e Brianza
Visso (MC) e comuni limitrofi: 78 volontari Brescia + 15 volontari Pavia.

ABRUZZO – 156 volontari
Campli (TE): 6 volontari Cremona
Campotosto (AQ): 8 volontari Bergamo + 10 volontari Colonna Mobile di Como
Capitignano (AQ): 26 uomini Colonna Mobile Regionale (ANA, Parco
Ticino e A2A) + 6 volontari Mantova + 14 volontari Varese + 10 volontari della Colonna Mobile di Como.
Cusciano (TE): gruppo SEA (14 tecnici + 2 volontari Parco Ticino in supporto)
Montorio al Vomano (TE): 15 volontari Cremona
Teramo (TE): 45 volontari Citta’ Metropolitana di Milano.

Attualmente in viaggio verso la base di Teramo – Abruzzo ci sono 35 volontari della provincia di Sondrio con 10 mezzi. Da domani, domenica 22 gennaio, una squadra di 19 volontari della provincia di Lodi andra’ a sostituire 19 volontari della provincia di Cremona che rientreranno.

Monza in prima linea anche per una raccolta fondi promossa dal dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Raiberti: un filo diretto tra Monza e Norcia, con la proposta del preside Sebastiano Graziano rivolta a tutte le scuole monzesi a raccogliere materiali (penne, tablet, matite, quaderni e tutto l’occorrente per le lezioni), da donare all’istituto De Gasperi Battaglia di Norcia. Per ora le adesioni sono arrivate dal liceo Zucchi e dal Mosè Bianchi, ma sono in tanti ad aver manifestato la propria disponibilità.

Necrologie