Besana

Il banchiere diventato contadino vince l’Oscar dell’agricoltura

Andrea Tagliabue, 32 anni, si è aggiudicato il premio all’innovazione giovane consegnato dalla Coldiretti regionale

Il banchiere diventato contadino vince l’Oscar dell’agricoltura
Caratese, 24 Settembre 2020 ore 08:24
Il talento emerge sempre. Lo dimostra Andrea Tagliabue, 32 anni, che ha lasciato un lavoro da trader finanziario a Londra per tornare a Besana e darsi all’agricoltura. Ieri, mercoledì 23 settembre 2020, ha vinto l’Oscar “verde” assegnato dalla Coldiretti. Un riconoscimento importante, per un ragazzo dalle grandi capacità.

Andrea vince l’Oscar

Il besanese ha brillato nella categoria Campagna Amica. Il suo progetto, quello delle marmellate del banchiere, è tra quelli che si sono aggiudicati i premi all’innovazione giovane in agricoltura consegnati dalla Coldiretti regionale a Milano alla presenza di Paolo Voltini, Presidente Coldiretti Lombardia; Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia; Pierfrancesco Maran, Assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura del Comune di Milano; Cristina Tajani, Assessore alle Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane del Comune di Milano.

I giovani agricoltori – spiega Carlo Maria Recchia, delegato di Giovani Impresa Coldiretti Lombardia – credono in un futuro legato alla campagna nonostante le criticità che incontrano, dal peso della burocrazia alla difficoltà di reperire nuove terre, fino ai cambiamenti climatici e alle emergenze come quella del Covid-19.  Per rimanere competitivi sul mercato e rispondere alle nuove esigenze dei consumatori, ragazze e ragazzi promuovono idee originali e diventano protagonisti di progetti innovativi, che pur mantenendo un legame con il territorio e la tradizione si sviluppano in un’ottica di rinnovamento e sostenibilità.

Dalla finanza alla terra

Laureato in Scienza bancarie e con all’attivo un master in matematica finanziaria, dopo quattro anni di lavoro nella City di Londra sceglie di tornare in Brianza per coltivare piccoli frutti e produrre composte con un metodo innovativo. È la storia di Andrea Tagliabue, 32 anni, che ha deciso di abbandonare un futuro da manager per una vita a contatto con la natura a Besana Brianza, nella frazione di Vergo Zoccorino, sua terra d’origine. Dopo aver seguito un corso di apicoltura, ha affittato un ettaro e mezzo di terreni dove oggi coltiva fragole e piccoli frutti che trasforma in succhi e composte. Le marmellate sono realizzate con il metodo del sottovuoto, che mantiene intatte le proprietà organolettiche della frutta e, in sostituzione dello zucchero, sono addolcite solo dal miele prodotto da un apicoltore locale. Secondo i principi dell’economia circolare, da tutti gli scarti della lavorazione delle piante Andrea ottiene un cippato da riusare nei processi aziendali.

Il nome scelto per i suoi prodotti non poteva essere più azzeccato: The Banker’s Jam, la marmellata del banchiere.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia