Iniziativa

Il Comune di Concorezzo e Valentina Pitzalis uniti per dire no alla violenza sulle donne

Toccante testimonianza della ragazza, sopravvissuta nel 2011 al tentativo di omicidio da parte dell'ex marito.

Il Comune di Concorezzo e Valentina Pitzalis uniti per dire no alla violenza sulle donne
Cronaca Vimercatese, 25 Novembre 2020 ore 15:37

Il Comune di Concorezzo e Valentina Pitzalis uniti per dire no alla violenza sulle donne. Pubblicata una toccante testimonianza della donna, sopravvissuta nel 2011 al tentativo di omicidio da parte dell’ex marito.

Una vicenda drammatica

E’ una vicenda drammatica quella di Valentina Pitzalis, 36enne originaria di Carbonia, in Sardegna. I fatti risalgono al 2011, quando l’allora 27enne scampò miracolosamente al tentativo di omicidio da parte dell’ex marito, Manuel Piredda. Quest’ultimo, dopo averla invitata a casa sua con una scusa, le diede fuoco, rimanendo ucciso lui stesso nell’incendio. Valentina, invece, si ritrovò con il volto completamente sfigurato, una mano amputata e l’altra gravemente lesionata. Un incubo che negli anni successivi si è spostato dalle corsie degli ospedali alle aule dei tribunali. Nel 2016, infatti, i legali di Roberta Mamusa, madre di Manuel Piredda, presentano una prima denuncia nei confronti di Valentina: secondo l’accusa la ragazza avrebbe ordito un piano per uccidere l’ex marito. Un’accusa sostenuta anche dall’apertura di una serie di pagine Facebook, create con il solo scopo di denigrare la figura della Pitzalis. Quest’ultima viene persino indagata per omicidio volontario, con la Procura di Cagliari che ne chiede l’archiviazione solo a ottobre di quest’anno. Un incubo proseguito per anni, e che ha portato Valentina ad accumulare quasi 100.000 euro di spese legali. Una cifra enorme, che l’associazione “Fare X Bene Onlus” sta cercando di raccogliere grazie a una campagna partita proprio oggi, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

L’impegno del Comune di Concorezzo

Un’iniziativa sostenuta anche dal Comune di Concorezzo, che quest’oggi, mercoledì 25 novembre 2020, ha pubblicato una toccante video-testimonianza di Valentina.

In occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle Donne abbiamo deciso di collaborare con l’associazione Fare X Bene Onlus portando la testimonianza diretta di Valentina Pitzalis, sopravvissuta al tentativo di omicidio da parte dell’uomo che diceva di amarla – scrive l’assessore alla Cultura Gabriele Borgonovo – Occorre tenere sempre alta l’attenzione su un tema così importante e allo stesso tempo delicato ed è per questo che la nostra amministrazione svilupperà diversi incontri di educazione e sensibilizzazione anche nelle nostre scuole. Abbiamo quindi deciso di aderire al progetto “Regala un sorriso per Vale” e sono sicuro che anche Voi non esiterete ad andare sul sito www.aiutiamole.it per poter contribuire alla diffusione del progetto. La nostra amministrazione è a fianco di tutte le Donne che in questo momento stanno attraversando un momento complicato e difficile. Ricordiamo che è possibile contattare il 1522, il numero anti violenza e stalking, oppure lo sportello comunale al numero 039 62800111 composto da psicologi e psicoterapeuti, attivo il martedì dalle 15 alle 17 e giovedì dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17. Non siete sole”.

Di seguito, la testimonianza di Valentina Pitzalis.

 

TORNA ALLA HOMEPAGE

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità