Stamattina la riapertura

Il mercato di Meda riparte con sei banchi FOTO

Il sindaco Luca Santambrogio e i consiglieri regionali della Lega Andrea Monti e Alessandro Corbetta hanno fatto visita ai pochi ambulanti presenti.

Il mercato di Meda riparte con sei banchi FOTO
Seregnese, 30 Aprile 2020 ore 11:41

Il mercato di piazza Dozio a Meda riapre.. con sei banchi.

Solo sei banchi al mercato di Meda

Riapertura amara stamattina, giovedì 30 aprile 2020, per il mercato centrale, dopo il dpcm del 10 aprile e l’ordinanza regionale del 24 aprile. A fare visita ai pochi ambulanti presenti, esclusivamente del settore alimentare, c’erano il sindaco nonché presidente della Provincia di Monza e Brianza Luca Santambrogio e i consiglieri regionali della Lega Andrea Monti e Alessandro Corbetta.

Misurazione della temperatura all’ingresso e postazioni distanziate

A far rispettare le disposizioni in materia di sicurezza c’erano gli agenti della Polizia Locale e i volontari della sezione medese dell’Associazione Nazionale Carabinieri, che hanno provveduto a  regolare gli ingressi con misurazione della temperatura e hanno garantito il rispetto della distanza di almeno tre metri tra le postazioni e di un metro tra le persone.

8 foto Sfoglia la gallery

Il sindaco: “Capisco lo sconforto, ma bisogna essere fiduciosi”

Impossibile per il primo cittadino e per i consiglieri regionali del Carroccio nascondere l’amarezza per una così scarsa risposta degli ambulanti. “Su 31 in 23 avevano dato la propria adesione e invece si sono presentati in sei – spiega il sindaco – Capisco lo sconforto, però bisogna essere fiduciosi. Se anche le categorie interessate non ci credono sarà difficile ripartire”. Dello stesso avviso i consiglieri regionali: “Nelle scorse settimane hanno richiesto insistentemente alla Regione di poter riprendere l’attività lamentando le loro difficoltà e ora che ne hanno la possibilità non la colgono”.

Gli ambulanti: “Tempistiche troppo strette”

I pochi ambulanti presenti in piazza non hanno perso l’ottimismo e la speranza di poter tornare presto alla normalità, ma hanno anche espresso solidarietà ai colleghi che non se la sono sentita di ricominciare: “Le tempistiche sono state troppo strette, non per tutti è facile organizzarsi dall’oggi al domani. Speriamo che nelle prossime settimane si possa tornare alla normalità”.

SERVIZIO COMPLETO SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA DA MARTEDI’ 5 MAGGIO 2020

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia