Cesano Maderno

Il Parco Liate potrà riaprire

Comune e associazione di quartiere hanno concordato gli interventi di rimozione dei vecchi giochi.

Il Parco Liate potrà riaprire
Seregnese, 02 Ottobre 2020 ore 13:57

Il Parco Liate potrà riaprire. E’ l’accordo a cui sono giunti, a Cesano Maderno, l’Amministrazione comunale a l’associazione di quartiere che da anni si occupa della gestione dell’area.

Il Parco Liate potrà riaprire

Quello del Liate era l’unico parco cittadino a non aver riaperto al pubblico dopo la fine del lockdown. Lo aveva deciso l’Amministrazione comunale per ragioni di sicurezza dettate da giochi “non più utilizzabili perché vetusti o non adeguati agli ultimi parametri”. “L’intervento dell’Amministrazione per riqualificare il Parco del Liate, in particolare l’area giochi, sarà significativo sia dal punto di vista economico e sia dell’impegno per arrivare in tempi brevi alla definizione di un progetto definitivo che consenta di realizzare i lavori per  la prossima primavera” spiega una nota ufficiale dell’ente pubblico locale.

Un intervento in più fasi

“Non si tratta semplicemente di sostituire i giochi, ma di dare maggiore identità all’area con un progetto condiviso e attuale che potrà essere realizzato anche in più fasi”. Per la prima fase sono disponibili almeno la metà dei 195mila euro stanziati e approvati il 28 luglio dal Consiglio comunale in fase di assestamento di Bilancio.

Il faccia a faccia del 24 settembre

Giovedì 24 settembre i responsabili dell’associazione del quartiere Liate, il presidente Ambrogio Fumagalli e la segretaria Pinuccia Fumagalli, hanno avuto un primo incontro in Municipio per condividere il percorso e arrivare alla riqualificazione dell’area.  Erano presenti l’assessore ai Lavori pubblici Celestino Oltolini, l’assessore con delega al Patrimonio Irene Romanò, il segretario comunale Giampaolo Zarcone e il dirigente dell’Area tecnica Fabio Fabbri.

Il sopralluogo di martedì

Martedì 29 settembre Oltolini e i tecnici del Comune, insieme ai rappresentanti dell’associazione, hanno effettuato un sopralluogo nel parco per una verifica puntuale degli interventi e delle criticità da affrontare. “In quell’occasione si sono concordati gli interventi di rimozione dei vecchi giochi e i prossimi interventi di potatura a seguito dei quali il Parco potrà riaprire” spiega il Comune in una nota.

La convenzione da rinnovare

Il  15 ottobre è previsto un ulteriore incontro sui contenuti della convenzione (scaduta tre anni fa) tra l’Amministrazione comunale e l’associazione di quartiere per condividere e regolare i diversi aspetti della gestione del  parco, dalla manutenzione ordinaria e straordinaria alla programmazione delle attività che vi si svolgono, dalla rendicontazione alla definizione dei contributi che il Comune intende proporre a sostegno della preziosa attività dei volontari.

“Dare continuità alla positiva esperienza”

“L’obiettivo è valorizzare e dare continuità alla positiva esperienza dell’associazione di quartiere accompagnandola e sostenendola con le risorse necessarie per continuare a garantire una buona gestione del Parco e rinnovare un’area molto frequentata e apprezzata sia dai più piccoli che dagli adulti rendendola ancora più sicura e inclusiva” precisa ancora la nota dell’ente pubblico locale.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia