L'incontro

Il Prefetto in Ospedale a Vimercate per dire grazie a medici e infermieri FOTO

Palmisani: "Le Istituzioni sono state chiamate a lavorare in squadra per affiancare e sostenere gli operatori sanitari, e garantisco che questo impegno non verrà meno fino alla fine dell’emergenza”.

Il Prefetto in Ospedale a Vimercate per dire grazie a medici e infermieri FOTO
Cronaca Vimercatese, 18 Dicembre 2020 ore 14:55

Vimercate: incontro in Ospedale con il Prefetto di Monza, che ha voluto ringraziare personalmente medici, infermieri e tutto il personale della struttura per l’impegno profuso contro la pandemia in corso.

Il Prefetto in Ospedale a Vimercate per dire grazie a medici e infermieri

Il prefetto Palmisani ha incontrato un gruppo di medici, infermieri, tecnici e amministrativi in rappresentanza dell’intera ASST di Vimercate. Durante la visita ha innanzitutto ringraziato tutti gli operatori degli ospedali dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale per l’attività svolta e per ciò che stanno facendo, in queste settimane, per rispondere alla domanda di salute dei cittadini durante l’emergenza pandemica.
Nel suo messaggio di saluto e benvenuto, il Direttore Generale ha ricordato i numeri della prima ondata della pandemia e quelli della fase attuale dell’emergenza che stanno vivendo le comunità ospedaliere dell’ASST.

3 foto Sfoglia la gallery

Numeri in calo ma non si può abbassare la guardia

“Oggi i numeri sono in calo, ma guai a noi – ha precisato Del Sorbo – se abbassassimo il livello di guardia e l’attenzione alle norme e alle prescrizioni. Guai a noi se pensassimo di poter fare a meno di restrizioni, anche nuove e più rigorose se necessarie, dettate da una situazione per nulla rassicurante”.

Vincere il virus per assicurare a tutti cure e assistenza

Vincere la sfida del nuovo coronavirus è doppiamente importante; significa, fra l’altro, per il Direttore Generale “riconsegnare pienamente gli ospedali a tutti coloro che hanno bisogno di cura e assistenza: penso non alle patologie urgenti, per le quali il nostro intervento è stato comunque assicurato, ma soprattutto a quei malati
oncologici, ai cardiopatici e neurologici, etc., che bisognosi di screening sono stati rinviati ad altro momento, ma che pure hanno pienamente diritto alla cura e all’attenzione degli specialisti”.

Del Sorbo ha concluso ringraziando tutti gli operatori dell’ASST hanno messo in campo tutto sé stessi: “io non finirò di ringraziarli per la loro professionalità, la loro partecipazione, la loro responsabilità, ma anche per la loro dedizione, generosità, grande carica umana, anche quando la stanchezza è più evidente”.

Il Prefetto Palmisani, accompagnata, per l’occasione, dal Comandante provinciale dei Carabinieri Simone Pacioni, ha voluto rivolgere un ringraziamento a nome della Prefettura e di tutte le Istituzioni agli operatori dell’Azienda socio-sanitaria di Vimercate, impegnati fin dallo scorso mese di febbraio in un lavoro senza precedenti, anche a causa della prossimità a quei territori in cui, nella scorsa primavera, il virus ha colpito più duramente.

“Il nostro impegno non verrà meno fino alla fine dell’emergenza”

“Proprio in quella fase – ha osservato il Prefetto – il sistema sanitario di questa Provincia ha dimostrato una capacità di reazione e adattamento straordinaria. Si è trattato di un esercizio non facile davanti a un’emergenza senza precedenti, che ha imposto di rendere flessibile l’azione attraverso una modifica di schemi e procedure da
cui non era facile discostarsi. Le Istituzioni sono state chiamate a lavorare in squadra per affiancare e sostenere in modo fattivo gli operatori sanitari nel contrasto alla diffusione del virus, e garantisco che questo impegno non verrà meno fino alla fine dell’emergenza”.

TORNA ALLA HOME 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità