Trasporti

Il prefetto: “La stazione ferroviaria di Cesano Maderno – Groane va riaperta”

Patrizia Palmisani ha fatto un tour della città accompagnata dal sindaco Maurilio Longhin.

Il prefetto: “La stazione ferroviaria di Cesano Maderno – Groane va riaperta”
Seregnese, 20 Febbraio 2020 ore 14:48

“La stazione ferroviaria di Cesano Maderno – Groane va riaperta”. L’ha detto oggi il prefetto Patrizia Palmisani durante la sua visita a Cesano Maderno.

Il prefetto in visita a Cesano Maderno

Oggi, giovedì 20 febbraio 2020, il prefetto di Monza, Patrizia Palmisani, è stata a Cesano Maderno per una visita conoscitiva della città e del territorio accompagnata dal sindaco Maurilio Longhin, dal questore Michele Sinigaglia, dal comandante dei Carabinieri della Compagnia di Monza, colonnello Simone Pacioni,  del colonnello Aldo Noceti, a guida del comando provinciale della Guardia di Finanza, e dal comandante della Tenenza dei Carabinieri di Cesano, tenente Sebastiano Ciancimino.

Tra le tappe, quella alla stazione ferroviaria di Cesano Maderno – Groane, chiusa da dicembre 2018 e al centro di un Tavolo provinciale sulla sicurezza tra amministratori locali e Forze dell’ordine.

3 foto Sfoglia la gallery

“La stazione va restituita ai cittadini”

Il sindaco Maurilio Longhin ha ricevuto il prefetto in piazza Arese, intorno alle 10.30, per poi accompagnarla alla sede della multinazionale Bracco, una delle “eccellenze produttive” cittadine, alla stazione ferroviaria che fino all’anno scorso ero lo scalo di pusher e clienti diretti al “supermercato della droga” nel Parco delle Groane, e al seicentesco Palazzo Arese Borromeo, “eccellenza artistica e architettonica”.

Ultima tappa, Palazzo Jacini, sede del municipio, dove il prefetto si è detta contenta della “bellissima giornata”  che le ha permesso di conoscere da vicino il territorio. Alla stazione ferroviaria del Villaggio Snia il prefetto ha toccato con mano che lo scalo è “funzionante”, e ha quindi detto: “Insistiamo. Questa stazione va riaperta e riconsegnata ai cittadini. Sono convinta che più viviamo il territorio e più allontaniamo il degrado”.

Il servizio completo sul Giornale di Seregno di martedì 25 febbraio 2020.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia