Il presepe vivente incanta San Fruttuoso – FOTO E VIDEO

Stamattina il bellissimo corteo che ha riunito parrocchia, scuola e residenti del quartiere

Il presepe vivente incanta San Fruttuoso – FOTO E VIDEO
Monza, 14 Dicembre 2019 ore 14:41

Un evento corale che riunisce scuole, parrocchia e residenti. Anche quest’anno il quartiere San Fruttuoso di Monza si è fermato al passaggio dello spettacolare presepe vivente.

Il presepe di quartiere

Questa mattina l’appuntamento per la rappresentazione della Natività di Gesù nel rione monzese, in un progetto che coinvolge il Collegio della Guastalla, la Parrocchia di San Fruttuoso, l’Istituto Comprensivo San Fruttuoso, la Scuola dell’Infanzia Sacra Famiglia, l’Associazione Culturale San Fruttuoso e l’Associazione Commercianti della zona, con il Patrocinio del Comune di Monza. Studenti e genitori, bambini e insegnanti hanno fatto rivivere il mistero della Natività per le vie del quartiere, in un evento dal titolo «Verbum Caro Factum Est» (“Il Verbo si è fatto carne”).

3 foto Sfoglia la gallery

Il passaggio a San Fruttuoso

Il ritrovo è stato l’oratorio San Giovanni Bosco (via della Novella) dove sono andate in scena le prime storie del presepe (annunciazione, visitazione e censimento a Betlemme). Da qui il corteo si è spostato verso la rotonda tra via Tanaro e via Marelli, dove invece le moltissime persone che sostavano lungo la strada hanno potuto ammirare la scena dei pastori, per poi dirigersi verso la Scuola Sacra Famiglia per la stella cometa. Qui i piccolini della materna hanno rappresentato la stella e si sono esibiti in allegri canti. Quindi il corteo si è spostato alla Scuola Alfieri dove gli studenti del liceo del Guastalla hanno rappresentato l’incontro tra Erode e i Magi. Gran finale  sul piazzale della chiesa con i canti natalizi. Infine, tutti i partecipanti si sono diretti verso il Collegio della Guastalla, dove le famiglie e i bambini si sono riuniti davanti alla scena della Natività.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia