Il rione San Giuann ha di nuovo la sua statua

I giallo neri hanno festeggiato il ritorno di San Giovanni Battista nella sua posizione originaria.

Il rione San Giuann ha di nuovo la sua statua
Seregnese, 27 Giugno 2018 ore 14:46

Il rione San Giuann di Meda finalmente ha di nuovo la sua statua. Grande festa per i giallo neri, che in occasione di San Giovanni Battista hanno celebrato l’arrivo della statua restaurata di San Giovanni in via Seveso, alla presenza del Corpo musicale «La Cittadina», del parroco don Claudio Carboni, del sindaco Luca Santambrogio, dell’assessore alla Cultura Fabio Mariani (che appartengono proprio al rione San Giuann), del capitano del rione Italo Marelli e dei capitani precedenti Michele Busnelli, Peppino Mariani e Rino Cappelletti.

Riposizionata la statua del rione San Giuann

Una cerimonia semplice, ma davvero significativa e molto sentita da tutti i contradaioli, che hanno assistito emozionati alla scopertura della statua e alla benedizione. «La storia del rione San Giuann nasce proprio qui, all’incrocio tra via Seveso e via Milano, quando, alla fine dell’800, Giovanni Agrati decise di costruire la cascina San Giovanni per avviare la sua attività agricola – spiega Marelli – La cascina venne così chiamata sia per ricordare il nome del proprietario sia perché era custodita la statua di San Giovanni Battista, che si trovava al secondo piano, sul lato che dava su via Milano, in una teca».

Bentornato San Giovanni!

Nel 1970 il signor Bezze demolì la cascina per costruire l’attuale condominio e ritirò anche la statua, che però, dimenticata per anni e vittima del tempo, si è deteriorata. «Un giorno dei primi anni ’80 Vittorio Marcassa, un giovane migrante dal Veneto che lavorava ai tempi nella cascina San Giovanni, chiese la statua “in prestito” alla famiglia Bezze e la affidò alle mani sapienti di Marco Colombo, restauratore, e Osvaldo Minotti, oggi noto scultore, che la riporteranno al suo splendore originale», prosegue Marelli, che conclude entusiasta: «E ora il rione San Giuann ha ufficialmente riportato a casa sua la statua, nel punto esatto dove il rione è nato. Bentornato San Giovanni!».

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia