Il sindaco silura l’assessore Patrizia Del Pero

Laura Ferrari: "Venuta meno la fiducia", l'assessore: "Ero preparata, aspettavo solo il momento".

Il sindaco silura l’assessore Patrizia Del Pero
Seregnese, 18 Ottobre 2018 ore 19:28

Il sindaco di Lentate sul Seveso Laura Ferrari (Forza Italia) ha “silurato” l’assessore all’Istruzione Patrizia Del Pero (Lega): “E’ venuta meno la fiducia nei suoi confronti”.

Il sindaco ritira le deleghe a Patrizia Del Pero

Il decreto di revoca è stato firmato oggi, giovedì 18 ottobre 2018. Già da tempo era risaputo che all’interno della Giunta ci fosse un po’ di maretta e che la figura dell’assessore Del Pero non stesse più andando a genio ad alcuni colleghi assessori e al sindaco. Un finale che non era poi tanto inaspettato, dato che ad aprile le funzioni di Del Pero erano state parecchio ridimensionate: la delega alla Cultura, infatti era stata affidata alla new entry Paola Bencini, mentre quella allo Sport era andata all’assessore Marco Boffi. Allora il sindaco aveva smentito che l’intento fosse quello di “tagliarla fuori”, spiegando questa ridistribuzione con la necessità di fare in modo che Del Pero si concentrasse sull’Istruzione e sulle scuole, un compito molto impegnativo. Evidentemente i motivi erano altri e oggi è arrivata la conferma.

“Venuta meno la fiducia”

Fatto sta che dopo questa riassegnazione di deleghe, a detta del sindaco, Del Pero avrebbe “messo in atto una serie di azioni che hanno progressivamente fatto venir meno la fiducia nei suoi confronti”. Tra gli episodi, quello della targhetta con il punto di domanda fuori dall’ufficio dell’assessore, “con la provocatoria finalità di chiedere al sindaco quale funzione dovesse svolgere da quel momento in poi”; alcune esternazioni polemiche nei confronti dell’Amministrazione comunale durante la festa dello sport; la partecipazione a un incontro presso la direzione dell’Istituto comprensivo Toti inerente le problematiche sulla momentanea chiusura della scuola media, senza aver avvisato il sindaco, “che le aveva espressamente detto di voler gestire la problematica in modo diretto”, e senza precisare ai presenti che ogni decisione relativa alla comunicazione ai genitori degli studenti avrebbe dovuto essere posticipata all’incontro successivo già convocato dal sindaco. Infine, durante l’ultimo Consiglio comunale, dopo che il sindaco aveva annunciato di voler rendere più ricco e innovativo il piano di diritto allo studio, fuori microfono l’assessore avrebbe detto ai consiglieri di non saperne nulla. Così, dato che “nonostante i diversi tentativi di conciliazione il contrasto è diventato insanabile”, il sindaco ha deciso di revocare le deleghe all’assessore. Il tutto sarà discusso durante il Consiglio comunale del 25 ottobre 2018.

Del Pero: “Aspettavo solo il momento”

Interpellata, Del Pero ha dichiarato”: Ora sono una libera cittadina, senza assessorato. Ho ricevuto oggi la lettera, leggerò bene le motivazioni e capirò come comportarmi. Ero preparata, aspettavo solo il momento”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia