Cronaca

Imbrogliano all’esame per la patente: denunciati

Avevano smartwatch con telecamera e micro auricolari "invisibili"

Imbrogliano all’esame per la patente: denunciati
Monza, 24 Giugno 2020 ore 15:21

Sono stati denunciati a piede libero i due uomini, un 25enne di origini egiziane e un connazionale 23enne, che ieri, martedì 23 giugno 2020, sono stati sorpresi a imbrogliare all’esame per la patente. Test che si stava svolgendo presso la Motorizzazione civile di via Bramante da Urbino a Monza.

L’intervento della Polizia di Stato

La segnalazione, alla volante in servizio, è arrivata poco dopo le 10 di mattina. Immediato l’intervento degli agenti della Polizia di Stato che hanno raggiunto la sede della Motorizzazione dove hanno subito preso contatti con la dipendente – funzionaria con mansioni di Tecnico esaminatore – che si era accorta dei fatti.

A insospettirla erano stati gli strani movimenti che i due avevano compiuto durante il test: guardavano spesso lo smartwatch e altrettanto di frequente portavano la mano all’orecchio. E infatti, osservando meglio, si è accorta che indossavano entrambi un auricolare rosa “invisibile”. Ha quindi allertato immediatamente le Forze dell’ordine.

Auricolari e smartwatch

Quando gli agenti sono arrivati, i due avevano già terminato il test (che non sono riusciti a superare, nonostante l’escamotage adottato). Identificati (entrambi sono di origini egiziane con regolare permesso di soggiorno), i due hanno svuotato spontaneamente le tasche. E’ emerso come avessero, oltre al proprio telefono cellulare, uno smartwatch grigio con telecamera (attraverso la quale inviavano le immagini del test ai complici), cuffie bluetooth e micro auricolare.

Il materiale è stato sequestrato e i due uomini sono stati denunciati a piede libero.

TORNA ALLA HOME PAGE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia