In arrivo tre ondate di maltempo in quattro giorni

Tre ondate di maltempo in quattro giorni. Tornano le piovose perturbazioni atlantiche che colpiranno a ripetizione l’Italia fino alla prossima settimana. Pioggia finalmente anche al Nord e neve sulle Alpi. Ma attenzione: domani codice giallo per rischio neve su Valchiavenna e alta Valtellina

In arrivo tre ondate di maltempo in quattro giorni
01 Febbraio 2017 ore 12:30

TORNA IL MALTEMPO SULL’ITALIA – “Dopo un lungo periodo di latitanza le piovose perturbazioni atlantiche torneranno a interessare a più riprese l’Italia” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com – “Avremo così finalmente le tanto agognate piogge al Nord con le nevicate sulle Alpi, ma a seguire rovesci e temporali raggiungeranno pure il Centrosud colpendo in modo particolare i versanti tirrenici”.

GIOVEDI’ tempo uggioso al Centronord, ma ancora con piogge deboli e occasionali, più incisive solo tra Liguria, alta Toscana ed entro fine giornata sulla fascia prealpina. Asciutto altrove con maggiori aperture al Sud.

VENERDI LA PRIMA VERA PERTURBAZIONE – “Venerdì arriva il primo fronte più incisivo di una lunga serie con piogge e rovesci al Nord e lungo le regioni tirreniche e possibili temporali su Toscana, Lazio, Campania, Sardegna, Umbria” – spiega l’esperto di 3bmeteo.com – “Nevicate finalmente diffuse interesseranno inoltre le Alpi mediamente dai 1000-1500m di quota, con accumuli fino ad oltre 20-30cm dai 1700-2000m di quota. Poco o nulla invece su medio-basso versante Adriatico, estremo Sud e Sicilia che godranno di maggiori spazi assolati”.

ALTRE DUE PERTURBAZIONI NEL WEEKEND – “Tra sabato e domenica assisteremo inoltre al passaggio di altre due veloci perturbazioni da Ovest verso Est, che porteranno ulteriori piogge, rovesci e temporali soprattutto al Nord e tirreniche, ma sparsi anche sul resto della Penisola” – prosegue Ferrara di 3bmeteo.com – “Ulteriori nevicate attese sulle Alpi mediamente dagli 800-1200m, fiocchi anche in Appennino centro-settentrionale, ma solo dalle quote medie. Il tutto accompagnato da venti anche sostenuti di Libeccio e Scirocco. Le piogge potrebbero riproporsi inoltre a più riprese anche la prossima settimana, che si preannuncia molto dinamica”.

CLIMA MENO FREDDO – “L’arrivo di aria più mite dall’Oceano Atlantico favorirà un generale rialzo delle temperature con clima meno freddo rispetto ai giorni scorsi. Il vero freddo si allontanerà sull’Europa più orientale, per ora.” – concludono da 3bmeteo.com.

Ma attenzione: domani codice giallo per rischio neve su Valchiavenna e alta Valtellina

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attivita’ e’ coordinata dall’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, sulla base delle previsioni meteorologiche emesse da Arpa-Smr, che prevedono nevicate diffuse, generalmente deboli, oltre i 1.100-1.400 metri (in intensificazione nella seconda meta’ della giornata) e delle valutazioni condotte dal Centro Funzionale di Regione Lombardia, ha emesso una comunicazione di ordinaria criticita’ (codice giallo) per rischio neve per la giornata di domani, giovedi’ 2 febbraio, per le zone omogenee NV-01 (Valchiavenna) e Nv-03(Alta Valtellina)

DIFFICOLTA’ PER VIABILITA’ E TRASPORTI – Le problematiche principali potrebbero riguardare difficolta’ sulla viabilita’ e trasporti, a causa della possibile formazione di ghiaccio al suolo. La previsione di criticita’ e’ pubblicata quotidianamente al seguente indirizzo: www.protezionecivile.regione.lombardia.it, cliccando sul banner ‘Allerte in corso: Situazione odierna’. La Sala operativa chiede ai sistemi locali di protezione civile di porsi in una fase operativa di ‘Attenzione’, cioe’ di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di contrasto, congruenti a quanto previsto nella pianificazione
di emergenza comunale, per la salvaguardia della pubblica incolumita’ e la riduzione dei rischi. Si chiede, inoltre, di segnalare con tempestivita’ eventuali criticita’ che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala operativa di Protezione civile regionale: 800.061.160 o via mail all’indirizzo: cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia