In coma dopo l’incidente, si sveglia al compleanno della madre

Il più bel regalo per Enza Piras, mamma del 17enne Samuele Solinas: "Ringrazio Dio per avermi ridato mio figlio".

In coma dopo l’incidente, si sveglia al compleanno della madre
Desiano, 08 Gennaio 2019 ore 13:00

In coma dopo l’incidente, si sveglia il giorno del compleanno della madre. Il più bel regalo per Enza Piras, la mamma del 17enne di Desio Samuele Solinas, che a novembre era stato travolto da un pirata della strada.

In coma dopo l’incidente, si sveglia al compleanno della madre

Ha sperato, pregato, si è aggrappata alla fede con tutte le sue forze e alla fine il miracolo è avvenuto: il figlio Samuele, in coma dal 17 novembre dopo essere stato travolto da un pirata della strada, si è svegliato. E l’ha fatto nel giorno del compleanno della madre, facendole il regalo più bello, sussurrandole: «Auguri mamma». Non riesce a trattenere la gioia e l’emozione Enza Piras, insegnante al liceo linguistico «Martin Luther King» di Muggiò, la stessa scuola frequentata dal figlio 17enne. Da quella tremenda notte tra il 16 e il 17 novembre, quando Samuele era stato investito all’incrocio tra via Milano e via Sabotino mentre in sella alla sua moto stava rientrando a casa dopo una serata con amici, ha vissuto settimane da incubo: la vita del ragazzo, trasferito d’urgenza all’ospedale «San Gerardo» di Monza, era appesa a un filo.

«Auguri mamma!»

Ma Samuele si è attaccato alla vita con tutte le sue forze e piano piano ci sono stati segnali di miglioramento. Uno spiraglio di speranza, un barlume nel buio più totale. «Il più bel regalo che posso ricevere per Natale è che mio figlio si risvegli», ci aveva detto mamma Enza all’inizio di dicembre. E Samuele ha addirittura anticipato, facendole davvero un regalo bellissimo per il suo compleanno, il 19 dicembre. «Ho portato i pasticcini in ospedale, un infermiere mi ha fatto gli auguri e poco dopo abbiamo sentito un’altra voce: “Auguri”. All’inizio non potevo crederci: Samuele è uscito dal coma proprio in quel giorno speciale, ho provato un’emozione fortissima. Il più bel dono che potessi ricevere. Ringrazio Dio per avermi ridato mio figlio».

LA TESTIMONIANZA COMPLETA SUL GIORNALE DI SEREGNO E SUL GIORNALE DI MONZA IN EDICOLA E ONLINE DA OGGI, MARTEDI’ 8 GENNAIO 2019

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia