In Pediatria a Carate uno screening per i ragazzi di Cernobyl

Un gruppo di 12 bambini sarà sottoposto a visite per valutare il loro stato di salute.

In Pediatria a Carate uno screening per i ragazzi di Cernobyl
Caratese, 27 Giugno 2019 ore 15:11

In Pediatria a Carate uno screening per i ragazzi di Cernobyl. I ragazzi – dagli 8 ai 13 anni – sono ospiti di alcune famiglie a Verano.

In Pediatria a Carate uno screening per i ragazzi di Cernobyl

Screening esclusivo e gratuito lunedì 1 luglio presso la Pediatria dell’Ospedale di Carate. Sarà
interessato un gruppo di 12 bambini e ragazzi compresi in una fascia d’età che va dagli 8 ai 13
anni, provenienti dalla Bielorussia, in particolare dall’area di Cernobyl.

I ragazzi sono ospitati, in questo momento, presso alcune famiglie di Verano Brianza: il loro soggiorno è organizzato e curato dal Comitato Cernobyl di Verano, nell’ambito del cosiddetto Progetto Tizzi che prende corpo ogni anno dal 2006.
I pediatri dell’Ospedale di Carate si sono resi tutti disponibili per il controllo di salute sui
bambini, dotati di una scheda sanitaria disposta presso il loro Paese.

“Faremo loro un check up completo – spiega Patrizia Calzi, Primario della Pediatria –  con visite per valutare i diversi fattori di crescita e lo sviluppo puberale; per accertare eventuali patologie in corso, con esami più approfonditi, non invasivi, se ce ne fosse bisogno”.

I ragazzi, al termine del soggiorno in Italia, torneranno in Bielorussia con un vero e proprio certificato di salute, compilato dagli specialisti  di Carate.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia