Cronaca
"Progetto scuole sicure" a Meda

In stazione cede le sigarette elettroniche a quattro minorenni: sanzionato 22enne

Allo scalo ferroviario di Seveso invece gli agenti della Polizia locale hanno trovato un 30enne clandestino con cocaina.

In stazione cede le sigarette elettroniche a quattro minorenni: sanzionato 22enne
Cronaca Seregnese, 25 Aprile 2022 ore 16:00

Un 30enne pizzicato con cocaina alla stazione di Seveso e un 22enne beccato allo scalo ferroviario di Meda mentre cedeva le sigarette elettroniche a quattro minorenni.

In stazione cede le sigarette elettroniche a quattro minorenni: sanzionato 22enne

Proseguono gli interventi degli agenti della Polizia Locale cittadina e dei colleghi di Seveso nell’ambito del progetto «Scuole sicure» finalizzato a prevenire e contrastare i fenomeni di assunzione di sostanze stupefacenti e di spaccio tra i giovanissimi, attraverso un servizio mirato all’esterno delle scuole secondarie di primo e secondo grado dei due Comuni. «Gli agenti impegnati in queste ore di servizio straordinario non si posizionano solo nei pressi dei plessi, ma presidiano anche il percorso stazione-scuola e scuola-stazione - spiega il comandante della Polizia Locale medese, Claudio Delpero - Questo perché abbiamo notato che capita che nelle stazioni i ragazzini vengono importunati o addirittura rapinati. E che a volte si verificano scambi di sostanze stupefacenti. E’ un modo per garantire loro una maggiore sicurezza».

Interventi a Seveso

Alcune settimane fa a un 19enne italiano è stata sequestrata della marijuana, mentre una decina di giorni fa, alla stazione ferroviaria di Seveso, in piazza Mazzini, gli agenti hanno beccato un 30enne marocchino, clandestino e con precedenti, con addosso della sostanza a uso personale. Attraverso un’apposita apparecchiatura utilizzata proprio nell’ambito del progetto «Scuole sicure», che consente di verificare il tipo di droga, i vigili hanno appurato che si trattava di cocaina. Il 30enne è stato pertanto segnalato alla Prefettura come assuntore. Avviata anche la procedura per l’espulsione.

In stazione a Meda un 22enne ha ceduto sigarette elettroniche a quattro minorenni

L’azione degli agenti si è concentrata anche sul territorio di Meda: nelle quattro ore dedicate al progetto sono stati effettuati controlli nei parchi di piazza Cavour e del Polo, fuori dalle scuole e in stazione. Proprio qui gli agenti hanno notato, sulla banchina del binario due, quattro ragazzini tra i 12 e 13 anni, già noti al comando, che si muovevano con fare sospetto, come se stessero attendendo qualcuno. E infatti dopo circa mezz’ora è arrivato un ragazzo che ha ceduto loro due sigarette elettroniche. Il passaggio è stato intercettato dagli agenti, che si sono avvicinati e hanno proceduto al controllo. Tutti i giovani sono stati invitati al comando per gli accertamenti del caso e l’identificazione. Il ragazzo che ha ceduto le sigarette elettroniche ai minori, un 22enne di origini straniere residente a Milano, è stato sanzionato con 333 euro. I quattro ragazzini sono stati affidati ai genitori, delusi per l’accaduto. Le sigarette sono state sequestrate. In base a quanto ricostruito, parrebbe che i quattro avessero contattato il 22enne su Internet per avere le sigarette elettroniche e che si sarebbero poi accordati sul giorno e l’orario dell’appuntamento in stazione

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie