Inaugurata la scuola rinata dopo il terremoto

Il grazie di Camerino alla comunità della parrocchia San Pio X di Cesano Maderno.

Inaugurata la scuola rinata dopo il terremoto
Seregnese, 17 Febbraio 2019 ore 09:10

Inaugurata la scuola rinata dopo il terremoto nelle Marche. Merito, anche, della comunità del Molinello di Cesano Maderno.

Inaugurata la scuola rinata dopo il terremoto

C’era anche la comunità di Molinello, ieri mattina, sabato, all’inaugurazione della nuova scuola dell’infanzia paritaria “Maria Ausiliatrice” della parrocchia di San Venanzio Martire a Camerino, nelle Marche. Una delegazione della parrocchia San Pio X ha risposto infatti all’invito di don Marco Gentilucci, il parroco – dirigente scolastico dell’istituto, e ha portato alle famiglie ancora scosse per il terremoto che nel 2016 ha squartato il centro Italia, l’abbraccio di tutta Molinello. La scuola paritaria è ripartita grazie alla generosità e, tra i benefattori, conta proprio i cesanesi di San Pio X: raccolti 13mila euro.

“Una bellissima scuola in dono ai bambini”

Alla cerimonia sono intervenuti anche l’arcivescovo Francesco Massara e il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, che ha detto: “E’ una una vera fortuna per me essere qui oggi con questi bimbi straordinari, è per loro questo dono, è per loro questa bellissima scuola”. La nuova scuola è completamente antisismica: in cemento armato e acciaio. Alle pareti la scritta: “Le cose più belle…sono quelle fatte col cuore”, perfetta sintesi del miracolo che anche i cesanesi hanno contribuito a realizzare.

Camerino ringrazia Cesano

Il sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui, ha ringraziato personalmente i cesanesi che hanno contribuito a costruire “questa scuola sinonimo di futuro”. In cambio, Martino e Giuseppe Zerrilli, Leonardo Rascioni, Giuseppe Bacellieri, Gioacchino Butticè, Mario Pinton e Gino Ghion gli hanno consegnato un albero di ulivo: “E’ il dono della nostra comunità», gli hanno spiegato emozionati.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia