Inaugurato il nuovo refettorio della scuola Garibaldi di Meda

I bambini, prima costretti a doppi turni, ora possono mangiare insieme.

Inaugurato il nuovo refettorio della scuola Garibaldi di Meda
Seregnese, 27 Marzo 2019 ore 18:23

Inaugurato il nuovo refettorio della scuola dell'infanzia "Garibaldi" di Meda.

Ecco il refettorio della scuola Garibaldi

Con l’inizio della primavera, giovedì 21 marzo, per la prima volta i bambini della scuola dell’infanzia «Garibaldi» hanno iniziato a mangiare tutti insieme nel nuovo refettorio. «Questa è una bella giornata che aspettavamo da tanto. E’ un progetto che la scuola attende da una decina di anni. Hanno aperto il cantiere l’anno scorso e finalmente a dicembre è stato chiuso», ha esordito la dirigente scolastica Maria Grazia Perego in occasione dell’inaugurazione del nuovo spazio. Il taglio del nastro era previsto a fine gennaio, ma per l’assenza di alcune certificazioni è stato rinviato. Adesso finalmente il refettorio potrà essere utilizzato e con i suoi 120 metri quadrati accoglierà contemporaneamente tutte le classi, prima costrette a mangiare a turni.

Basta doppi turni, ora i bimbi mangiano insieme

L’intervento, curato dall’architetto Marco Boga, è stato realizzato in project financing con la ditta che si occupa del servizio di ristorazione, la «Giemme». «I tempi sono stati rispettati. I 160 bambini avranno un ampio spazio tutto per loro. Prima eravamo costretti a fare i doppi turni per farli mangiare e dal punto di vista organizzativo la gestione della giornata scolastica era sicuramente più complicata, mentre così sarà molto più semplice», continua Perego. «Vorrei sottolineare la bellezza di quello che è stato fatto - il commento del sindaco Luca Santambrogio - Ringrazio l’azienda Giemme, l’impresa Furlan e il progettista Boga. Questa realizzazione non è solo utile ma è fatta davvero bene. Con questo intervento la scuola è stata nuovamente certificata sotto tutti i punti di vista. Abbiamo quindi la garanzia della massima sicurezza». Presenti anche Antonio Parmendola e Maria Isabella Gualdoni, rispettivamente direttore generale e titolare della «Giemme Ristorazione»: «Siamo contenti di lavorare con il Comune di Meda. Ormai sono tantissimi anni. Facciamo sempre le cose con il cuore e speriamo di soddisfarvi anche con quello che mettiamo nei piatti dei vostri bambini». «Vogliamo ricreare un ambiente familiare, far stare i bambini come a casa», ha aggiunto Alberto Pavasini della «Giemme».

Seguici sui nostri canali
Necrologie