«Incanto e disincanto»: al Must l’arte di Augusto Gerli

A Vimercate in mostra l'inedito genio artistico di Augusto Gerli

«Incanto e disincanto»: al Must l’arte di Augusto Gerli
Cronaca 12 Ottobre 2017 ore 12:39

«Incanto e disincanto»: al Must l’arte di Augusto Gerli. Un’intera mostra dedicata al genio artistico di Augusto Gerli.

L’inaugurazione

Sabato pomeriggio l’inaugurazione dell’allestimento dal titolo Incanto e disincanto, ospitato presso il Must di via Vittorio Emanuele. La mostra sarà visitabile fino al prossimo 29 ottobre. Alle 17 di sabato 14 ottobre l’apertura del percorso artistico curato da Simona Bartolena che vede per la prima volta in mostra parte della collezione privata dell’artista, scomparso il 20 gennaio 2016. Proposta dal «Comitato Promotore Augusto Gerli», sostenuta dal Must e da Heart – pulsazioni culturali, l’iniziativa ha il patrocinio dei comuni di Vimercate e di Bernareggio. Saranno quindi presenti all’inaugurazione i sindaci Francesco Sartini e Andrea Esposito.

Un artista poliedrico

Nato a Milano nel 1939, Augusto Gerli è conosciuto da tutti per i suoi lavori cinematografici per ragazzi e le iniziative nate durante i suoi anni di insegnamento presso l’istituto «A. Manzoni». Pittore, disegnatore, illustratore e intellettuale attivo, Gerli non era solo un professore. La trentina di opere proposte, selezionate dalla curatrice Bartolena e dalla moglie Rita D’Alfonso, ripercorrono cronologicamente la sua produzione pittorica e grafica, fino ad ora rimasta inedita. A quasi due anni dalla sua scomparsa, la mostra si propone come un viaggio alla scoperta di un genio artistico, proponendo una visione del mondo sempre attenta e mai superficiale, attraverso il dialogo fra discipline diverse.

Opere inedite

«Si passa dai suoi primi lavori ideologicamente connotati alle opere liriche, in cui affronta temi universali, come la ricerca di una bellezza della natura, vagheggiata, che appare non sempre amica ma amata come simbolo di una possibile felicità – ha commentato la moglie Rita – Nelle sue opere diceva tutto di sé e lui manteneva ritrosia e pudore a mostrarle finché non avesse raggiunto quello che davvero voleva esprimere, per questo sono rimaste inedite. Ma ora – ha continuato – vederle esposte al Must per me è solo viverle in una seconda casa».

Adulti e bambini

E’ possibile prenotare visite guidate per le domeniche del 15, 22 e 29 settembre dalle ore 16.30. Inoltre bambini e ragazzi dai 5 ai 14 anni potranno partecipare, sempre su prenotazione, al LaboMust, laboratori di cinema di animazione che si terranno nei pomeriggi delle domeniche 15 e 22 ottobre. Per info: www.museomust.it. La mostra è visitabile mercoledì, giovedì dalle 10 alle 13; venerdì, sabato, domenica dalle 10 alle 13 e 15 alle 19. Ingresso 5 euro (ridotto 3).

IN EDICOLA SUL GIORNALE DI VIMERCATE DEL PROSSIMO MARTEDI’ IL SERVIZIO CON LE FOTO E I COMMENTI DEI PROTAGONISTI DELL’EVENTO.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità