Incendio nella pizzeria del centro: indagato il gestore – FOTO E INTERVISTE

Non è esclusa l'ipotesi del dolo

Cronaca 04 Ottobre 2017 ore 08:35

Incendio nella notte, a fuoco la pizzeria del centro “Dida”

A fuoco pizzeria del centro

Il rogo è divampato poco dopo la mezzanotte in via Carlo Porta al civico 1o all’interno del ristorante-pizzeria “Dida” e ha completamente distrutto i locali. Mancava qualche minuto all’una quando due botti distinti hanno svegliato i residenti della palazzina, che terrorizzati sono scesi in strada e hanno avvertito i Vigili del fuoco. Poco dopo l’incendio ha avvolto la pizzeria.

Incendio nella notte, a fuoco pizzeria in centro

Due focolai distinti

Le fiamme, secondo una prima ricostruzione fornita dalla Polizia di stato, parrebbero di natura dolosa e sarebbero state appiccate in due punti distinti: sia dietro il bancone del bar, provocando la distruzione parziale degli arredi e di alcuni elettrodomestici e suppellettili, sia vicino il separè che divide la sala con la zona cucina, provocando la distruzione
della stessa paratia e del controsoffitto.

Le immagini girate all’interno della pizzeria

Le testimonianze

Sul posto si è portata subito una volante della Polizia di stato che ha ascoltato diversi testimoni, in particolare i residenti dello stabile. Alcune persone hanno raccontato agli agenti di aver notato un soggetto scappare in direzione Porta Lodi mentre le fiamme iniziavano a propagarsi all’interno del locale e di aver riconosciuto nell’uomo il gestore della pizzeria, un egiziano 40enne, in affitto da poco più di un anno.

Il proprietario del locale, anche lui sul posto questa notte, ha riferito agli agenti che aveva dato lo sfratto all’egiziano proprio perchè da mesi non pagava più l’affitto.

Un testimone racconta di aver visto l’uomo scappare mentre le fiamme avvolgevano la pizzeria:

Un altro testimone parla ai nostri microfoni

Le indagini

Ci sono volute alcune ore per spegnere le fiamme e mettere in sicurezza lo stabile di via Carlo Porta 10.

I residenti sono rientrati nelle loro abitazioni intorno alle 4 di questa mattina. La Polizia intanto ha appurato che la porta di ingresso della pizzeria era solo accostata e con le chiavi inserite all’interno della serratura. Dopo svariati tentativi di contattare l’egiziano gestore del locale, il 40enne si è presentato sul posto raccontando agli agenti di aver chiuso la pizzeria come al solito e di aver riposto la chiave nel suo portamonete. Ma alla richiesta della consegna della chiave il 40enne non è riuscito a ritrovarla. L’uomo è attualmente indagato in stato di libertà.

Tutte le foto

8 foto Sfoglia la gallery

Nessun intossicato

Per fortuna non ci sono stati intossicati (precauzionalmente è stata inviata sul posto un’ambulanza della Croce Verde di Lissone).

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità