Internet free, la materna Piermarini è connessa

Ora anche la materna Piermarini è collegata alla banda larga del wifi pubblico.

Internet free, la materna Piermarini è connessa
Monza, 14 Febbraio 2020 ore 16:02

Si amplia la copertura internet sul territorio di Lissone. Anche la materna Piermarini sarà collegata alla banda larga del wifi pubblico.

Internet free

Lissone è sempre più connessa. Dopo gli interventi iniziati nel 2016 dall’Amministrazione comunale che hanno permesso l’estensione della rete wifi pubblica a un utenza pari a oltre 15mila cittadini (che possono navigare a costo zero collegandosi agli hotspot pubblici), ora anche la scuola materna Piermarini è connessa. Nei giorni scorsi, infatti, la Giunta ha approvato il progetto che riguarda l’estensione della rete al plesso che aveva manifestato tutto l’interesse a essere collegato all’accesso internet a banda larga.

L’entrata a regime

Il servizio diverrà operativo nelle prossime settimane. Nel plesso, infatti verrà posizionata un’antenna da esterno ricevente per il segnale proveniente dalla scuola Tasso e verrà posizionato un access point da interno per garantire la copertura. La necessita è stata avallata dal Comune per permettere alla scuola dell’infanzia – come già successo per le altre scuole elementari e medie del territorio, oltre che alla materna Tiglio – di poter usufrire della nuova connettività internet.

Il commento dell’Assessore

“L’Amministrazione Comunale di Lissone si dimostra al passo coi tempi della sharing economy – ha sottolineato Domenico Colnaghi, assessore con delega all’Innovazione Tecnologica – la rete internet free a disposizione di tutti, soprattutto delle scuole e dei ragazzi che vivono e studiano in una città che si sta innovando. Il wi-fi consentirà a tutti i cittadini di fruire dei servizi digitali del Comune, fra i quali lo Sportello telematico e il sistema di pagamento PagoPA, quest’ultimo in continua evoluzione”.

Gli interventi già realizzati

Nel corso del 2019, l’estensione del Wi-Fi ha riguardato il Museo d’Arte Contemporanea (interno), l’Ex Osservatorio Colore – ex Scalo Merci (interno), Villa Reati (interno), Villa Magatti (interno), la Ciclofficina, il Centro Civico Bareggia e ambulatori, il Centro civico Santa Margherita e ambulatori medici, l’Area Mercato di Santa Margherita, il Centro sportivo “Edoardo Mauri”, il Centro sportivo di via Cilea, l’area di ingresso scuole Croce e Dante, il Fronte scuola Buonarroti e Centro sportivo, il Campo sportivo Campagnola Don Bosco, il Palazzetto sportivo Ripamonti, il Centro sportivo “Brugola”, i palazzetti delle scuole Moro e San Mauro e i giardini pubblici di via Giotto. Le nuove aree Wi-Fi si aggiungono a quelle già in essere, dislocate in più punti del territorio. È attiva la navigazione “free” in Piazza Libertà e all’interno di Palazzo Terragni, all’esterno del Museo e nelle immediate vicinanze della stazione, dentro e fuori la Biblioteca civica di Piazza IV Novembre. Wi-fi attivo all’esterno e all’interno del centro giovanile Cubotto e nei locali dell’ex Asml. Si naviga con wi-fi poi in alcune delle aree verdi più importanti del territorio: nei giardini di via don Minzoni, in quelli di piazza Caduti di via Fani e nell’area verde attigua alla Casa di riposo RSA Agostoni. Rete “free” operativa anche nei giardini di via Piermarini, nell’area giochi di viale della Repubblica limitrofa alla caserma dei Vigili del fuoco, nei giardinetti all’esterno del cimitero e nello spiazzo del Mercato di Santa Margherita.

Viviana Elena Vianello e Chiara Anselmo