Menu
Cerca
Ennesima aggressione in carcere

Ispettore colpito in faccia da un detenuto: in ospedale con trauma cranico

E' accaduto nella mattinata di oggi, sabato 10 aprile 2021, al Sanquirico, a Monza

Ispettore colpito in faccia da un detenuto: in ospedale con trauma cranico
Cronaca Monza, 10 Aprile 2021 ore 14:53

Ispettore colpito in faccia da un detenuto: in ospedale con trauma cranico. E’ accaduto nella mattinata di oggi, sabato 10 aprile 2021, al Sanquirico, a Monza. Si tratta del quinto poliziotto aggredito in due settimane.

Ispettore colpito in faccia da un detenuto

A sferrare il colpo è stato un detenuto italiano con già dei precedenti di aggressioni ai danni del personale delle Forze dell’ordine. Il tutto è avvenuto durante un’operazione di controllo delle inferriate delle camere detentive. L’uomo, con la scusa non voler essere disturbato, ha impedito al personale di verificarne l’integrità, negando l’accesso alla cella.  E’ quindi arrivato l’ispettore coordinatore del reparto, che è stato aggredito dal detenuto che lo ha colpito in faccia. Il personale è subito intervenuto in aiuto del collega evitando così che la situazione degenerasse.

E’ stato portato al San Gerardo di Monza con prognosi di cinque giorni e una diagnosi di trauma cranico.

A dare la notizia è Giuseppe Bolena, segretario regionale della Lombardia dell’Osapp (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria): “Le aggressioni subite dal personale di Polizia Penitenziaria hanno raggiunto una soglia allarmante, addirittura cinque in soli quindici giorni nel penitenziario di Monza. La situazione è fuori controllo. L’ordinamento penitenziario è troppo blando per questo genere di condotte violente che negli ultimi mesi sono sempre più frequenti”.

Il 29 marzo un detenuto di nazionalità marocchina, si è reso autore di una duplice aggressione ai danni di due Poliziotti Penitenziari con dei pugni in pieno volto, mentre il primo aprile un detenuto di nazionalità nigeriana, condannato a scontare una pena per reati di violenza sessuale, ha aggredito il radiologo dell’ospedale San Gerardo.

Necrologie