K-Flex, licenziati e umiliati

Un'altra settimana nera per gli operai di Roncello

K-Flex, licenziati e umiliati
09 Maggio 2017 ore 07:12

“I disoccupati non hanno diritto di sciopero”

Lo schiaffo dopo il licenziamento

«Gli ex lavoratori non possono scioperare», è arrivato ieri, lunedì il glaciale comunicato dell’azienda contro i 187 operai licenziati che stanno tuttora mantenendo il presidio.

Anche per il Tribunale bisogna attendere

Giovedì scorso avrebbe dovuto essere il giorno della verità, ma è passato con un nulla di fatto. Il giudice del Tribunale per il Lavoro di Monza, al quale si sono rivolti i rappresentanti sindacali dei 187 licenziati K-Flex, ha rimandato la decisione a questa settimana, fissando una nuova udienza per giovedì 15 maggio, alle 14.30.

Ieri il comunicato di ghiaccio

Come se ciò non bastasse, sono arrivate le lettere di licenziamento e la famiglia Spinelli rincara la dose. Con un comunicato  fa sapere che «Non avendo più un lavoro, non hanno diritto di sciopero».

Il servizio completo sul giornale in edicola o nella versione sfogliabile online

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia