L'arcivescovo Mario Delpini ha pregato insieme agli artigiani monzesi

L'evento è stato promosso da Confartigianato in occasione della Festività di San Giuseppe patrono degli artigiani, in ricordo della presenza di Bergoglio a Monza il 25 marzo scorso.

L'arcivescovo Mario Delpini ha pregato insieme agli artigiani monzesi
Monza, 19 Marzo 2018 ore 21:57

L'arcivescovo Mario Delpini ha pregato insieme agli artigiani monzesi. Una celebrazione eucaristica speciale quella che si è svolta oggi, lunedì 19 marzo nel Duomo di Monza. L'evento è stato promosso da Confartigianato in occasione della Festività di San Giuseppe patrono degli artigiani, in ricordo della presenza di Bergoglio a Monza il 25 marzo scorso.

L'arcivescovo Mario Delpini ha pregato insieme agli artigiani monzesi

L'arcivescovo Mario Delpini

Quasi un anno fa la messa di Papa Francesco nel Parco di Monza. Un evento che ha lasciato il segno nel cuore dei brianzoli. E per ricordare quel momento, Confartigianato ha organizzato un evento speciale: una messa presieduta dall'arcivescovo di Milano, Mario Delpini. Tra i banchi della Basilica brianzola, istituzioni civili e militari. Ma prima di procedere con la celebrazione eucaristica, c'è stato un confronto tra alcuni rappresentanti di Confartigianato e l'arcivescovo.

"Lavoro, crisi, migranti e giovani"

Poco prima di procedere con la messa, Rossella Nigro, Giovanni Mantegazza, Paolo Perego e Giovanni Barzaghi, hanno avuto la possibilità di chiedere alcuni consigli all'arcivescovo. Si è parlato delle potenzialità dell'artigianato e del "saper fare" brianzolo. Ma non solo. Tra i temi trattati anche i fenomeni migratori che stanno rapidamente cambiando il volto della società. E poi un focus sui giovani e sul futuro dell'Italia.

Il commento del presidente di Apa Confartigianato Milano, Monza e Brianza

"È per me motivo di sincera emozione questa ricorrenza dedicata al mondo artigiano - ha spiegato Giovanni Barzaghi, presidente di Apa Confartigianato Milano, Monza e Brianza - Gli artigiani erano coinvolti in prima persona con la realizzazione delle sedie e degli arredi degli appartamenti ristrutturati per rispondere al disagio abitativo di alcune famiglie bisognose. Un contributo nato dal desiderio di fare qualcosa di concreto e simbolico insieme, che trasmetta quel valore del “far bene” che è la chiave per trovare vera soddisfazione nel proprio quotidiano. Spero quindi che questa ricorrenza sia un'opportunità per conoscere da vicino il lavoro artigiano e il suo senso del fare, e un'ispirazione per avvicinarsi a un modo appassionato e dedito di intendere il lavoro e il lavoro manuale in particolare".

33 foto Sfoglia la gallery
Necrologie