La Boldrini su Facebook “Per la Canali farò tutto il possibile”

La Presidente della Camera ha ricevuto ieri una delegazione di dipendenti della Canali. Ecco le sue parole in un post Facebook.

La Boldrini su Facebook “Per la Canali farò tutto il possibile”
15 Novembre 2017 ore 14:36

La Presidente della Camera ha ricevuto ieri una delegazione di dipendenti della Canali. Ecco le sue parole in un post Facebook

Boldrini fa un post sulla Canali

La solidarietà era molto più che attesa. E puntualmente è arrivata. La Presidente della Camera Laura Boldrini, da sempre attenta alle tematiche sull’occupazione femminile, ha dedicato un post sul suo profilo Facebook alle lavoratrici della Canali Spa che rischiano il licenziamento. Un post e un impegno: a fare “tutto il possibile per sostenere lo sforzo nella ricerca di una soluzione che eviti i licenziamenti”.

L’azienda convinta non arretra

Parole importanti nei confronti dei dipendenti dello stabilimento di via Del Valà a Carate Brianza, da settimane in allerta dopo la notizia dell’avvio della procedura di licenziamento collettivo annunciata dai vertici Canali. E mentre l’azienda non arretra di un passo, la comprensione della terza carica dello Stato Laura Boldrini suona come una vittoria simbolica per tutte le addette al confezionamento di Carate.

Le parole della Boldrini

“Ho incontrato una delegazione di lavoratori e lavoratrici di una grande azienda, la Canali, un marchio italiano di abbigliamento e sartoria apprezzato anche all’estero – scirve la Boldrini sul suo profilo facebook.  Sono venuti a dirmi che sono state licenziate 134 persone, di cui 130 donne”.

Il Post

“Il lavoro è un diritto”

“Persone che hanno contribuito a fare grande l’azienda nel mondo – dice la Boldrini nel suo post. Stiamo parlando di un gruppo che nel 2016 ha registrato utili per otto milioni di euro. Farò tutto il possibile per sostenere il loro sforzo nella ricerca di una soluzione che eviti i licenziamenti. Il lavoro è un diritto sancito dalla Costituzione e per questo bisogna mettere in campo ogni azione perché sia rispettato”.

L’onorevole Tripiedi (M5S) in prima linea

All’incontro con la Presidente della Camera era presente anche l’onorevole Davide Tripiedi del Movimento 5 Stelle che già dalle prime ore dopo la notizia dei licenziamenti ha appoggiato la causa delle lavoratrici. Lui per primo ha voluto questo incontro a Roma.

Le dipendenti hanno bisogno di essere ascoltate

“Sono molto soddisfatto – spiega il deputato brianzolo – per l’accoglienza che la Presidente Boldrini ci ha riservato e soprattutto per l’attenzione che ha posto nei confronti di queste donne. Nella situazione angosciosa in cui si trovano, hanno estremo bisogno di essere ascoltate e aiutate. La Presidente si è impegnata a scrivere una lettera al Ministro dello Sviluppo Economico per segnalargli il caso delle dipendenti e più volte ha stigmatizzato il modo di agire della proprietà nei loro confronti”.

La dignità da tutelare

“E’ molto importante che su questa vicenda si mantengano i fari puntati il più possibile. Dietro ad ogni lavoratrice che ha reso grande il nome Canali in tutto il mondo – tiene a ricordare Tripiedi – c’è una storia, una famiglia e una dignità che vanno assolutamente tutelate”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia