La capra tibetana Margherita ha trovato una nuova casa

La capretta ora si trova in mezzo a maialini e cani a Vimercate.

La capra tibetana Margherita ha trovato una nuova casa
Vimercatese, 23 Gennaio 2019 ore 16:54

Storia a lieto fine per la capra tibetana che da qualche mese era rimasta senza la padrona e che ora vive nella “Fattoria di Nonna Papera” a Vimercate.

La sua storia travagliata

La capretta tibetana Margherita, era arrivata al canile di Monza lo scorso agosto in seguito alla morte improvvisa della sua amata proprietaria. Dopo cinque mesi di permanenza nella struttura di Via San Damiano, il 13 gennaio la dolce Margherita è partita per cominciare una nuova vita nelle campagne vimercatesi, in un centro cinofilo dove avrà a disposizione un grande recinto verde e una porzione di stalla. Ad occuparsene saranno i proprietari della “Fattoria di Nonna Papera” al confine fra Vimercate e Ornago.

La nuova convivenza con gli altri animali

I suoi nuovi compagni, però, non sono esclusivamente cani. Nella struttura, gestita da Roberta, ex volontaria ENPA Monza (meglio nota come “Nonna Papera”!) e Cristiano, vivono anche tre pecore (una delle quali, Adelia, salvata da ENPA e adottata in seguito da Nonna Papera), due asinelli (di cui una, Gelsomina, proveniente anche lei dal rifugio di Monza) e Tazza, una maialina vietnamita nera arrivata da cucciola.

La convivenza con gli altri animali, stranamente, non sembra essere particolarmente apprezzata dalla timida Margherita che anche nella nostra struttura non faceva gruppo con le altre capre. Tanti anni di vita familiare in cui è stata considerata un animale da compagnia dalla signora Rosa l’hanno resa domestica a tutti gli effetti. Margherita, infatti, va d’accordo con i tre anziani cani di Roberta ma è decisamente più a suo agio a relazionarsi con il personale del centro, che segue come un cagnolino, e ama essere coinvolta nelle loro attività e nei lavori quotidiani.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia