Cronaca
Giussano

La Dac saluta uno storico musicante

Muratore arrivato dalla Calabria si era dato da fare per la città che l'ha accolto nel 1957

La Dac saluta uno storico musicante
Cronaca Caratese, 01 Settembre 2021 ore 13:33

Lutto nella banda cittadina per la scomparsa di Carmine Pellegrino, figura di riferimento della Dac.

L'amore per la musica

Ha  suonato il trombone nella banda cittadina per oltre 30 anni, grande appassionato di musica e di opere liriche. E' stato anche una presenza fissa in tutti gli eventi della Dac, della quale ha iniziato a far parte nel 1959. Pellegrino, classe 1929, ha rappresentato un pezzo di storia importante nella banda cittadina.

Era arrivato in Brianza, a Giussano, da un piccolo paese in provincia di Cosenza,  nel 1957 in cerca di fortuna e in città ha subito trovato lavoro come muratore e l’accoglienza nella grande famiglia della banda cittadina.
«Aveva una grande passione per la musica - ricorda commossa la nipote Diana - Era autodidatta, sapeva suonare qualsiasi strumento, ma in particolare il trombone; il nonno è stato un membro storico della Dac, che ha sempre seguito anche quando aveva smesso. Amava molto anche l’opera lirica, ancora a 92 anni cantava le arie e i brani più famosi».

L'impegno sociale

Appassionato di musica, ma anche uomo di chiesa, molto devoto. «Era molto religioso e legato alla Chiesa, aveva anche contribuito alla costruzione del vecchio oratorio, grazie al suo lavoro da muratore  e aveva dato una mano  anche per alcuni lavori all’ospedale Borella. Nonno era sempre  disponibile  e aiutava molto anche nel vicinato".

 

IL SERVIZIO COMPLETO SUL GIORNALE DI CARATE

Necrologie