Besana

La gioia di rivedere gli amici è più forte della paura

Gli alunni della primaria raccontano il loro primo mese di scuola

La gioia di rivedere gli amici è più forte della paura
Caratese, 19 Ottobre 2020 ore 15:43

Come avete vissuto il primo mese di scuola? Lo abbiamo chiesto agli alunni delle tre classi Quinte della scuola primaria “Don Gnocchi” di Besana in Brianza.

Il nostro primo mese di scuola

E’ passato un mese da quando gli studenti sono rientrati in classe dopo la chiusura delle scuole imposta il 24 febbraio dalla pandemia da coronavirus. Lunedì 14 settembre è una data che nessuno dimenticherà: le porte si sono riaperte, dando il via a un nuovo anno scolastico senza precedenti. Abbiamo chiesto agli alunni del plesso besanese di via Beato Angelico di raccontarci come hanno vissuto gli ultimi trenta giorni. Tra pensieri e filastrocche l’opinione sembra unanime: tutti sono pronti a rispettare le regole, l’importante è essere di nuovo insieme. Condividiamo uno stralcio dei loro diari, che meritano davvero di essere letti. Il servizio completo sarà pubblicato sull’edizione del Giornale di Carate in edicola da domani, martedì 20 ottobre.

Dopo più di sei mesi finalmente siamo rientrati a scuola, abbiamo cambiato aula ma siamo felici di rivedere i nostri amici anche se non possiamo toccarci. La nostra maestra è super perchè riesce a farci vivere questo momento in allegria e spensieratezza. Speriamo che trovino in fretta il vaccino perchè abbiamo voglia di riabbracciarci e riprendere gli intervalli in cui giocavamo tutti insieme senza la distanza, senza la mascherina, scrivono i bimbi della V C.

Parola a prof e maestre

Anche professori e maestre ci hanno raccontato il loro ritorno tra i banchi. Luigi Nava, professore dell’Itis di Carate; Sergio Gianni Cazzaniga, docente delle medie a Besana; Maria Grazia Villa e Carola Motta, rispettivamente maestre alla primaria Romagnosi di Carate e alla scuola dell’infanzia di Villa Raverio.

TORNA ALLA HOME

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia