Cronaca
E' successo a Muggiò

La lite finisce a coltellate in mezzo alla strada: 41enne ferito a un fianco

Un uomo, sabato pomeriggio, è stato raggiunto da due fendenti dopo un diverbio in via 25 Aprile; identificato l'aggressore

La lite finisce a coltellate in mezzo alla strada: 41enne ferito a un fianco
Muggiò Pubblicazione:

Prima la lite, probabilmente legata a qualche bicchierino di troppo e a futili motivi, poi sono volate parole grosse e alla fine è spuntato pure un coltello a Muggiò.

Lite per futili motivi a Muggiò

Un uomo di 41 anni è finito al Pronto soccorso dell’ospedale San Gerardo dopo essere stato accoltellato sabato pomeriggio, poco prima delle 15, davanti a un locale di via 25 Aprile.

A sferrare il colpo un coetaneo - anche lui italiano - che è stato poi rintracciato in un locale della zona dai Carabinieri della Compagnia. A lanciare l’allarme una testimone che ha assistito alla scena e, dopo essersi barricata all’interno di un negozio, ha prontamente contattato il 112 prima che la situazione degenerasse.

Dopo pochissimi minuti sul posto si sono precipitate le auto dei Carabinieri di Muggiò e Desio, oltre agli agenti della Polizia locale, a un’automedica e a una ambulanza della Croce Verde Lissonese.

L'accoltellamento in strada

Secondo la ricostruzione dei militari, tutto è partito da una banalissima lite per futili motivi tra due cittadini entrambi italiani avvenuta sulla pubblica via davanti a un bar di via 25 Aprile, la strada che collega Muggiò con la periferia sud di Lissone.

WhatsApp Image 2023-09-09 at 15.30.19
Foto 1 di 3
WhatsApp Image 2023-09-09 at 15.30.19 (1)
Foto 2 di 3
WhatsApp Image 2023-09-09 at 15.30.20
Foto 3 di 3

L’aggressore con un coltello da cucina avrebbe infatti sferrato due fendenti alla vittima colpendola due volte sul fianco. Dopo il fattaccio l’uomo, come se nulla fosse accaduto, ha pensato bene di allontanarsi. In poco tempo, però, i Carabinieri lo hanno rintracciato in un altro locale della città e lo hanno identificato.

Ora il 41enne dovrà rispondere davanti al Tribunale delle accuse di lesioni aggravate e porto d’arma. Spetterà poi agli inquirenti fare luce sull’intera vicenda e ricostruire con esattezza l’accaduto.

I soccorsi

Per l’aggredito, invece, si sono aperte le porte dell’ospedale. Dopo le primissime medicazioni avvenute sul posto, il 41enne è stato infatti accompagnato in codice giallo al San Gerardo di Monza dove è stato poi ricoverato e dove sono stati fatti tutti gli accertamenti e le analisi del caso.

Le ferite, fortunatamente, non sono gravi e i fendenti non avrebbero colpito organi vitali. L’uomo infatti, è in condizioni stabili e non sarebbe in pericolo di vita.

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Seguici sui nostri canali
Necrologie